L'outlook sui mercati valutari per il primo trimestre 2013

loutlook-sui-mercati-valutari-per-il-primo-trimestre-2013
L'outlook di J.P. Morgan Private Bank sui mercati valutari. © iStockPhoto

J.P. Morgan si attende che l'euro sovraperformerà leggermente rispetto alla sterlina.

CONDIVIDI

Il 2013 dovrebbe esser un altro anno in cui si assisterà ad un allentamento della politica monetaria, ma a differenza del 2012 ci saranno minori rischi al ribasso. La crescita negli Stati Uniti e in Cina pare destinata a migliorare, mentre il rischio di regressione dell’Eurozona è stato sostanzialmente ridotto grazie alla creazione delle transazioni monetarie dirette, meglio note con l'acronimo OMT (outright monetary transactions). Questo scenario comporta tre conseguenze per le valute: gli investitori continueranno a cercare rendimenti, si troveranno più a loro agio nell’operare con i diversi livelli di rischio e i fondamentali della singola valuta saranno più importanti.
• Riteniamo che le valute “risk-on” possano essere quelle che performeranno meglio nel 2013, soprattutto nella seconda metà dell’anno.
• I cambi EUR/USD e GBP/USD dovranno probabilmente fronteggiare due elementi che spingeranno in direzioni opposte: il miglioramento del sentiment generale agirà da supporto, mentre la debole crescita del Regno Unito e Eurozona avrà ripercussioni sulle performance. Monitoriamo entrambi per essere preparati a muoverci su entrambi i fronti, con l’euro, che dovrebbe sovraperformare leggermente rispetto alla sterlina.

Hodly
Sara Yates, Global Currency Strategist di J.P. Morgan Private Bank ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption