Borse europee deboli a metà seduta, Zurigo controtendenza

borse-europee-deboli-a-meta-seduta-zurigo-controtendenza
Le borse europee sono deboli a metà seduta. © iStockPhoto

Ancora deboli i bancari. Bene PPR e Eni dopo i conti.

CONDIVIDI

Quasi tutte le principali borse europee scendono a metà seduta. La peggiore è Madrid che perde lo 0,6%. Zurigo sale controtendenza dello 0,2%. A pesare sull'umore degli investitori sono ancora i deboli dati macroeconomici pubblicati ieri. I bancari sono anche oggi deboli. Royal Bank of Scotland (GB0006764012) perde l'1,2%, Crédit Agricole (FR0000045072) l'1,6% e Banco Santander (ES0113900J37) lo 0,8%. Il calo del prezzo del petrolio penalizza i petroliferi. BP (GB0007980591) perde lo 0,5% e Total (FR0000120271) lo 0,9%. PPR (FR0000121485) sale del 5,7%. Il gruppo francese ha annunciato dei dati di bilancio migliori delle attese del mercato ed espresso ottimismo sul 2013. Renault (FR0000131906) guadagna il 3,8%. J.P. Morgan ha alzato il suo rating sul titolo del costruttore di auto da "Neutral" ad "Overweight". Eni (IT0003132476) sale del 2,4%. Il gruppo petrolifero ha annunciato un aumento del suo dividendo ed indicato di attendersi per il 2013 una crescita della sua produzione. Fresnillo (GB00B2QPKJ12) e Randgold Resources (US7523443098) scendono rispettivamente del 2,3% e del 2,5%. Citigroup ha declassato i titoli dei produttori di metalli preziosi a "Neutral".

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro