Crisi: La Francia non centra obiettivo deficit 2012

crisi-la-francia-non-centra-obiettivo-deficit-2012
Anche la Francia si trova in una profonda crisi. © iStockPhoto

Il deficit francese si è attestato lo scorso anno al 4,8% del PIL contro il 4,5% previsto dal governo.

CONDIVIDI

La Francia non ha centrato il suo obiettivo di riduzione del deficit per il 2012. L'INSEE (Institut National de la Statistique et des Études Économiques) ha comunicato che in base alle sue stime preliminari il disavanzo si e' attestato l'anno scorso al 4,8% del PIL, in flessione rispetto al 5,3% del 2011. L'obiettivo del governo era di ridurre il deficit al 4,5%. Il debito pubblico è salito al 90,2% del PIL. Si tratta di un nuovo record. Lo scorso anno il debito pubblico francese si era attestato all'85,8% del PIL.
Parigi ha riconosciuto che a causa della debolezza dell'economia non riuscirà a ridurre il deficit al 3% del PIL entro la fine del 2013 e chiesto alla Commissione Europea una proroga di un anno per raggiungere l'obbiettivo. Olli Rehn, il Commissario europeo agli Affari economici e monetari, ha aperto la porta ad una tale proroga a patto che il deficit francese venga ridotto significativamente sotto il 3% entro la fine del 2014.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro