Borse europee deboli, salgono solo Francoforte e Zurigo

borse-europee-deboli-salgono-solo-francoforte-e-zurigo
La maggior parte delle borse europee ha chiuso in ribasso. © Shutterstock

Vendite sui minerari. Scende Anheuser-Busch InBev. Volano Deutsche Bank e UBS.

CONDIVIDI

La maggior parte dei principali indici azionari europei ha chiuso oggi in ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,4%, il FTSE MIB a Milano l'1%, il CAC40 a Parigi lo 0,3% e  l'IBEX 35 a Madrid lo 0,4%. Il DAX a Francoforte ha guadagnato lo 0,5% e lo SMI a Zurigo lo 0,1%. L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è sceso dello 0,2%.
Prima della pausa del 1 maggio e degli importanti appuntamenti macroeconomici dei prossimi giorni, su tutti la riunione della BCE, sono scattate delle prese di beneficio. Nel pomeriggio sulle borse del Vecchio Continente ha pesato l'aumento dei timori relativi allo stato di salute dell'economia. Il Chicago PMI, un indicatore del settore manifatturiero statunitense, è calato questo mese ai minimi da tre anni e mezzo.
Il calo dei prezzi dei metalli ha penalizzato i minerari. Anglo American (GB00B1XZS820) ha perso il 2,7%, BHP Billiton (GB0000566504) il 2,2% e Rio Tinto (GB0007188757) l'1,8%.
Anheuser-Busch InBev
(BE0003793107)
ha perso l'1,2%. L'Ebitda adjusted del maggiore produttore al mondo di birra è calato nel primo trimestre a $3,43 miliardi. Gli analisti avevano atteso $3,57 miliardi.
Deutsche Bank (DE0005140008)
ha chiuso in rialzo del 6,1%. L'utile prima delle tasse della banca tedesca è cresciuto nel primo trimestre del 28% a €2,4 miliardi. Gli analisti avevano atteso solamente €1,7 miliardi.
UBS
(CH0024899483)
ha guadagnato il 5,7%. La banca svizzera ha annunciato per il primo trimestre un utile di CHF 988 milioni. Gli analisti avevano atteso solamente CHF 412 milioni.
Lloyds Banking Group
(GB0008706128) ha guadagnato l'1,6%. La banca britannica ha triplicato nel primo trimestre il suo utile prima delle tasse a 1,48 miliardi di sterline.
BP (GB0007980591) ha guadagnato il 2,1%. Anche il gruppo petrolifero britannico ha generato lo scorso trimestre un utile nettamente superiore alle attese del mercato.
Fiat Industrial (IT0004644743) ha perso il 5,3%. Il produttore di veicoli industriali ha annunciato una trimestrale inferiore alle attese del mercato e tagliato i suoi obiettivi per il 2013.
Centrica (GB00B033F229) ha perso il 2,3%. Credit Suisse ha tagliato il suo rating sul titolo sull'utiliy britannica da "Neutral" a "Underperform".

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption