UniCredit torna all'utile nel primo trimestre, Core Tier 1 all'11,03%

unicredit-torna-allutile-nel-primo-trimestre-core-tier-1-all1103
Il logo di UniCredit.

I risultati di UniCredit hanno superato le previsioni degli analisti.

CONDIVIDI

UniCredit (IT0000064854) ha annunciato oggi che il suo utile netto si è attestato nel primo trimestre del 2013 a €449 milioni, in crescita del 2,8% su base annua, al netto delle operazioni di riacquisto. Gli analisti avevano previsto €156 milioni. La banca italiana ha beneficiato del calo degli accantonamenti su crediti e della sua forte crescita nell'Europa occidentale. Il margine operativo lordo è sceso del 10,1% a €2,3 miliardi. Le rettifiche su crediti sono calate del 9,3% a €1,2 miliardi. I ricavi sono stati pari a €6,1 miliardi (-5,2% su base annua se si esclude il riacquisto di obbligazioni). Il margine di interesse è calato da anno ad anno dell'11,5% a €3,31 miliardi. Le commissioni sono aumentate dello 0,7% a circa €2 miliardi. I ricavi da negoziazione sono scesi del 49,4% a €1,28 miliardi. Per quanto riguarda i coefficienti patrimoniali il Core Tier 1 Ratio al marzo 2013 era pari all'11,03%, in crescita di 19 punti base rispetto al dicembre 2012. Il Common Equity Tier 1, anticipando pienamente gli effetti di Basilea 3, era pari al 9,46%, ovvero il 9,64% pro forma per gli interventi gia programmati.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption