Giovedì nero per le borse europee, pesano Bernanke e Cina

giovedi-nero-per-le-borse-europee
Trader disperati, pioggia di vendite sulle borse europee. © Shutterstock

Londra ha perso il 3%, Francoforte il 3,3%, Madrid il 3,4%, Parigi il 3,7% e Zurigo il 3,1%.

CONDIVIDI

I principali indici azionari europei sono andati oggi a picco. Il FTSE 100 a Londra ha perso il 3%, il FTSE MIB a Milano il 3,1%, il DAX a Francoforte il 3,3%,  l'IBEX 35 a Madrid il 3,4%, il CAC40 a Parigi il 3,7% e lo SMI a Zurigo il 3,1%. L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è sceso del 3,6%.
Ben Bernanke
ha indicato ieri, dopo la riunione del comitato esecutivo della Fed, che la fine dell'allentamento quantitativo si sta avvicinando. A pesare è stato inoltre l'aumento dei timori legati allo stato di salute dell'economia cinese. HSBC ha comunicato oggi che in base alle sue stime preliminari l'indice PMI per la Cina è sceso a giugno, rispetto a maggio, da 49,2 a 48,3 punti. Si tratta del più basso livello da nove mesi.
Le vendite hanno colpito tutti settori ma i minerari hanno sofferto in particolar modo a causa del crollo dei prezzi dei metalli. Fresnillo (GB00B2QPKJ12) ha perso l'8,1%, Randgold Resources (US7523443098) il 7,5% e Antofagasta (GB0000456144) il 5,2%. Dopo quello minerario il settore peggiore è stato quello dell'industria automobilistica. BMW (DE0005190003) ha perso il 4,8%, Fiat (IT0001976403) il 4,8% e Renault (FR0000131906) il 6,8%.
Nokia
(FI0009000681) ha guadagnato controtendenza il 5,3%. Secondo delle voci di stampa Microsoft (US5949181045) sarebbe stato vicino all'acquisto della divisione dei dispositivi mobili della compagnia finlandese. L'operazione sarebbe però saltata a causa dell'elevato prezzo richiesto da Nokia.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro