Salini Impregilo, è nato il campione nazionale delle grandi opere

salini-impregilo-e-nato-il-campione-nazionale-delle-grandi-opere
Il logo di Impregilo.

I consigli di amministrazione di Salini e Impregilo hanno approvato il progetto di fusione tra i due gruppi.

Il campione nazionale delle grandi opere è diventato realtà. I consigli di amministrazione di Salini e Impregilo (IT0003865570) hanno approvato il progetto di fusione tra i due gruppi. "E’ una grande soddisfazione per tutti coloro che hanno contribuito a questo progetto importantissimo, che vede la creazione di un player mondiale nel settore delle infrastrutture con benefici per i clienti, i dipendenti e per il Paese", ha commentato Pietro Salini, Amministratore Delegato di Salini e di Impregilo.

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € ✅ Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

L'operazione sarà realizzata attraverso una fusione inversa per incorporazione di Salini in Impregilo ad un rapporto di cambio fissato in 6,45 azioni ordinarie Impregilo per ogni azione Salini. E’ previsto che la fusione sia sottoposta all’approvazione delle assemblee straordinarie degli azionisti di Impregilo e Salini nel mese di settembre 2013 e che la stessa sia perfezionata al più tardi entro la fine del corrente anno, con efficacia dal 1 gennaio 2014.

La nuova società quotata prenderà il nome di Salini Impregilo. Le sinergie derivanti dalla fusione sono stimate in €100 milioni all’anno a regime 2016.

Secondo il piano industriale 2013-2016 i ricavi di Salini Impregilo cresceranno nel periodo al 16% p.a., raggiugendo i €7,4 miliardi nel 2016, con l’incidenza dell’EBITDA e dell’EBIT sui ricavi pari ad oltre il 13,5 % e 9% rispettivamente. La raccolta ordini medio annuo nel periodo sarà pari a €7,5 miliardi, con un Book-to-Bill costantemente superiore a 1 durante il periodo. Si prevede inoltre che il portafoglio ordini crescerà del 30%, raggiungendo circa €26 miliardi a fine 2016.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS