S&P: Segnali di stabilizzazione nella zona euro, ma la ripresa sarà lenta

sp-segnali-di-stabilizzazione-nella-zona-euro-ma-la-ripresa-sara-lenta
Zona euro, S&P vede segnali di stabilizzazione nella zona euro. © Shutterstock

Secondo S&P il fondo potrebbe essere stato toccato nel secondo trimestre.

CONDIVIDI

Standard & Poor's vede nella zona euro segnali di sbabilizzazione della congiuntura.

L'agenzia di rating indica in un rapporto pubblicato oggi che il fondo potrebbe essere stato toccato nel secondo trimestre. S&P avverte d'altra parte che la seconda recessione in cinque anni è profonda e che la ripresa economica non sarà veloce.

Jean-Michel Six, il capo economista di S&P per l'Europa, il Medio Oriente e l'Africa, si attende che la congiuntura nell'Eurozona riprenderà lentamente slancio solo tra la fine del 2013 e l'inizio del 2014. "L'economia della zona euro mostra segnali di stabilizzazione, ma ma ci vorrà ancora un pò di tempo prima che inizi la ripresa", ha spiegato Six.

S&P osserva che all'interno dell'area euro continuano a sussistere ampie divergenze sul piano congiunturale. S&P spiega che mentre in Spagna e Italia il calo degli investimenti del settore privato non sembra rallentare, in Germania e Francia ci sono primi segnali positivi.

S&P ha rivisto al ribasso le sue previsioni sul PIL della Germania nel 2013 da +0,8% a +0,4%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Per l'Italia S&P si attende per quest'anno una flessione dell'economia dell'1,9%, contro il -1,4% atteso precedentemente. La stima per il 2014 è stata invece rivista leggermente al rialzo, da +0,4% a +0,5%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption