Eni annuncia risultati in calo ma prevede significativo miglioramento

eni-annuncia-risultati-in-calo-ma-prevede-significativo-miglioramento
Il cane a sei zampe, il logo di Eni.

Paolo Scaroni proporrà un accondo dividendo di 0,55 per azione.

CONDIVIDI

Eni (IT0003132476) ha comunicato oggi che nel primo trimestre del 2013 il suo utile netto adjusted è calato del 55% a €580. Gli analisti avevano atteso €683 milioni.

Sui conti del cane a sei zampe hanno pesato i problemi della controllata Saipem (IT0000068525) e il minor contributo della Divisione Exploration & Production a causa principalmente del calo del prezzo del petrolio.

L'utile operativo adjusted si è attestato a €1,95 miliardi, in contrazione del 51% rispetto al secondo trimestre del 2012. I ricavi sono scesi del 6,3% a €28,11 miliardi. La produzione di idrocarburi è stata di 1,648 milioni di boe/giorno, in riduzione dello 0,5% rispetto al secondo trimestre 2012. Le vendite di gas hanno registrato una flessione del 5,5%, che si ridimensiona a -2,9% escludendo il contributo di Galp (PTGAL0AM0009) nel 2012. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

L'amministratore delegato, Paolo Scaroni, prevede un significativo miglioramento dei risultati nel secondo semestre e proporrà al Consiglio di Amministrazione un acconto dividendo di €0,55 per azione (€0,54 l'anno prima).

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption