Moody's: L'Italia non centrerà target deficit 2013

moodys-litalia-non-centrera-target-deficit-2013-
Lo stato di salute dell'Italia resta precario. © iStockPhoto

Secondo l'agenzia di rating l'istabilità politica continuerebbe a pesare sulle prospettive del Paese.

CONDIVIDI

L'Italia non centrerà il suo target di un deficit entro il limite europeo del 3% del PIL nel 2013. Lo afferma Moody's.

L'agenzia di rating spiega in una nota di giudicare positivamente il voto di fiducia ottenuto ieri dal governo Letta, ma sottolinea che l'istabilità politica continua a pesare sulle prospettive dell'Italia.

Moody's ricorda che i ministri del Pdl si sono dimessi dopo il mancato accordo su una misura essenziale per portare il deficit nel limite del 3% previsto dall’Unione Europea. Moody's osserva a proposito che l'esecutivo di Letta ha avuto difficoltà a raggiungere accordi sulle riforme fin da quando il suo partito ha formato una coalizione. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Il rischio di un rinvio delle misure fiscali e strutturali necessarie per aiutare il Paese ad uscire dalla crisi resterebbe elevato. Vista la fragilità del governo Moody's si attende che il raggiungimento del target del deficit al 3% nel 2013 sia poco probabile.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption