UBS torna all'utile nel terzo trimestre ma rimanda obiettivo RoE

ubs-torna-allutile-nel-terzo-trimestre-ma-rimanda-obiettivo-roe
UBS è la principale banca svizzera. ©pincasso - Shutterstock

L'utile netto di competenza degli azionisti di UBS si è attestato a CHF 577 milioni. Ancora solida la performance della divisione Wealth Management. In calo l'Investment Bank.

CONDIVIDI

UBS (CH0024899483) ha annunciato oggi che nel terzo trimestre di quest'anno l'utile netto di competenza degli azionisti si è attestato a CHF 577 milioni, contro la perdita di CHF 2,13 miliardi nello stesso periodo del 2012. Gli analisti avevano previsto CHF 535 milioni.

L’utile ante imposte ha ammontato a CHF 356 milioni. Il risultato comprende oneri per accantonamenti per contenziosi legali, questioni regolamentari e simili pari a CHF 586 milioni e un beneficio fiscale netto di CHF 222 milioni.

UBS ha registrato lo scorso trimestre un utile ante imposte rettificato di CHF 484 milioni.

La banca svizzera ha beneficiato ancora una volta della solida performance della sua divisione Wealth Management.

L'utile ante imposte dell'Investment Bank è sceso a CHF 251 milioni, rispecchiando in gran parte il rallentamento stagionale dei mercati e dell’operatività dei clienti.

UBS ha avvertito che la FINMA, l'Autorità federale di vigilanza dei mercati finanziari, applicherà temporaneamente un fattore di maggiorazione del 50% – per contenziosi legali, compliance e altri rischi di natura operativa, noti o non ancora noti – agli attivi ponderati in funzione del rischio.

UBS ha di conseguenza rimandato di almeno un anno il suo obiettivo di un un RoE del 15% entro il 2015.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro