Draghi: La crisi non è superata, ma ci sono molti segnali incoraggianti

Il rischio di una disgregazione dell’unione monetaria è in gran parte scongiurato. Lo ha dichiarato Mario Draghi in un’intervista all’autorevole settimanale tedesco “Der Spiegel“.

“La crisi non è superata, ma ci sono molti segnali incoraggianti”, ha indicato il presidente della BCE. Secondo Draghi l’economia sarebbe in molti Paesi in ripresa, gli squilibri commerciali si starebbero riducendo e i deficit di bilancio sarebbero in calo. “È più di quanto ci si poteva aspettare un anno fa”, ha spiegato Draghi.

Soddisfazione per aver smentito i tedeschi

Draghi si è mostrato soddisfatto che le critiche mosse dagli economisti e banchieri centrali tedeschi alla sua politica si siano rivelate prive di fondamento. “C’era questa paura perversa che le cose peggiorassero”, ha affermato Draghi. “Ogni volta si diceva: per l’amor di Dio, questo italiano distrugge la Germania”. Invece sarebbe accaduto il contrario, infatti “l’inflazione è bassa e l’insicurezza è calata”.

I tassi bassi non vanno a svantaggio dei risparmiatori

Draghi ha respinto le accuse secondo cui la politica dei tassi bassi vada a svantaggio dei risparmiatori. Non sarebbe colpa della BCE che i rendimenti dei depositi bancari non riescano neanche a coprire l’inflazione. “In particolare negli anni scorsi, non potevamo controllare i tassi a lungo termine, perchè gli investitori erano fortemente intimoriti a causa della crisi dell’euro”. A detta di Draghi sarebbero i mercati finanziari globali a determinare i rendimenti di capitale nel lungo periodo.

Nessun rischio di deflazione

Tuttavia Draghi non ritiene che sia al momento necessario tagliare ulteriormente i tassi d’interesse. “Attualmente non vediamo alcuna necessità di un’azione immediata”. Draghi ha aggiunto che non è nemmeno il caso di parlare di deflazione. “Non abbiamo le stesse condizioni che in Giappone”, ha sottolineato.

Il tapering non preoccupa

Draghi non si è detto affatto preoccupato per la recente decisione della Fed di ridurre i suoi acquisti di asset (tapering). “Le reazioni avute finora dai mercati hanno mostrato che l’annuncio della Fed non ha avuto grandi effetti. La capacità di resistenza dei mercati è più grande di quella di un anno fa”.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borse Europee

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.