Le borse europee chiudono deboli, restano timori su Paesi emergenti

le-borse-europee-chiudono-deboli-restano-timori-su-paesi-emergenti
Le borse europee hanno chiuso deboli. © Shutterstock

Londra ha perso lo 0,4%, Francoforte lo 0,8%, Zurigo lo 0,6% e Parigi lo 0,7%. Vendite sull'auto. Collassa Mulberry.

CONDIVIDI

Quasi tutte le principali borse europee hanno chiuso oggi in ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,4%, il DAX a Francoforte lo 0,8%, lo SMI a Zurigo lo 0,6% e il CAC40 a Parigi lo 0,7%. L'IBEX 35 a Madrid ha guadagnato lo 0,2%.

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è sceso dello 0,9%.

La Banca Centrale della Turchia ha alzato a sorpresa significativamente i suoi tassi d'interesse. La mossa ha potuto tranquillizzare solo brevemente i mercati. Gli investitori continuano ad essere preoccupati a causa dell'impatto del tapering sui Paesi emergenti. La maggior parte degli economisti si attende che la Fed annuncerà oggi una riduzione degli acquisti di asset di altri $10 miliardi.

Il settore dell'auto ha guidato la lista dei ribassi. Daimler (DE0007100000) ha perso l'1,7%, Peugeot (FR0000121501) l'1% e  Volkswagen (DE0007664005) il 2%. Fiat (IT0001976403) ha annunciato una deludente trimestrale e fornito un outlook inferiore alle attese degli analisti.

Sainsbury (GB00B019KW72) ha perso il 2,3%. La catena di supermercati ha annunciato che il CEO Justin King lascerà il prossimo luglio il suo posto.

Mulberry (GB0006094303) ha perso il 27,3%. Il produttore di borse di lusso ha lanciato un profit warning.

Anglo American (GB00B1XZS820) ha guadagnato il 5,7%. I dati sulla produzione del gruppo minerario hanno battutto le previsioni degli analisti. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Arkema (FR0010313833) ha guadagnato il 3,6%. Goldman Sachs ha introdotto il titolo dell'azienda chimica francese nella sua "Conviction Buy List".

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption