Borsainside.com

Forex: Il cambio GBP/USD ha toccato il massimo?

forex-il-cambio-gbpusd-ha-toccato-il-massimoy
Nella foto, una banconota da 50 sterline. © Shutterstock

J.P. Morgan analizza il cambio GBP/USD. La banca d'affari si attende un apprezzamento del dollaro rispetto alla sterlina nei prossimi mesi.

Negli ultimi sei mesi il mercato è stato decisamente incoerente. Ha in gran parte ignorato la forward guidance della Banca d’Inghilterra e le ripetute dichiarazioni che i tassi rimarranno stabili ancora un po’ mentre ha accettato in modo paziente il ‘mantra’ della Fed sul fatto che il tapering non sia restrittivo. Il risultato? Il cambio GBP/USD ha visto un rally da 1,48 al recente massimo di 1,68. Abbiamo anche previsto per il cambio GBP/USD un rally almeno fino al primo trimestre di quest'anno (e quindi avvertito gli investitori di essere pazienti nel vendere GBP/USD sia nell’ultimo trimestre 2013 sia nel primo 2014. Tuttavia, l’ampiezza del movimento ci ha colto di sorpresa.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Questo approccio incoerente del mercato potrebbe cambiare? La sorpresa principale della riunione del FOMC della scorsa settimana è stata la revisione al rialzo delle previsioni dei tassi ufficiali per la fine del 2015 (da 0,75% a 1%) e alla fine del 2016 (dal 1,75% al 2,2%). Janet Yellen (presidente del consiglio dei governatori della Federal Reserve) ha tentato di respingere l'importanza di queste revisioni affermando che: 1 ) le previsioni erano "praticamente invariate" e 2 ) in ogni caso, il mercato dovrebbe concentrarsi sulle dichiarazioni piuttosto che sulle previsioni. Tuttavia, il mercato non l’ha ascoltata. I tassi sui bond americani a dieci anni si sono alzati e sono rimasti alti. Tuttavia, il FOMC è rimasto fedele alle previsioni quando ha annunciato che avrebbe ridotto il programma di acquisto degli attivi di altri 10 miliardi di dollari ed eliminato dalla sua forward guidance la soglia del 6,5% per il tasso di disoccupazione.

Riteniamo che una presa meno stringente della Fed sui rendimenti degli Stati Uniti sia esattamente ciò che necessitiamo per veder iniziare un apprezzamento del dollaro americano su larga base. Come vedremo nel FX Outlook del primo trimestre 2014 , "New Year, New World" , la curva dei rendimenti USA è già storicamente ripida. Ciò significa che è difficile vedere i rendimenti americani a dieci anni muoversi più in alto e far risalire il dollaro, a meno che anche i tassi a breve scadenza inizino a cambiare. In altre parole, riteniamo che sia necessario vedere più alti tassi a breve scadenza (2 – 5 anni) se i rendimenti a dieci anni dovessero salire senza essere ostacolati da fattori tecnici. Riteniamo che la reazione del mercato della scorsa settimana sia un piccolo segnale del fatto che stiamo andando in questa direzione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS