Skin ADV

Philips, utile in calo nel secondo trimestre, ma meno delle attese

philips-utile-in-calo-nel-secondo-trimestre-ma-meno-delle-attese
Il logo di Philips.

Philips si attende per il secondo semestre una crescita del suo Ebita a seguito delle misure prese per ridurre i costi.

Philips (NL0000009538) ha annunciato oggi che nel secondo trimestre del 2014 il suo utile netto è calato del 23% a €242 milioni. A pesare sul conglomerato olandese sono stati la forza dell'euro e la debolezza delle attività healthcare.

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

L'Ebita si è attestato a €415 milioni, in calo del 31% rispetto al secondo trimestre del 2013. I ricavi sono scesi del 6% a €5,29 miliardi. Gli analisti avevano previsto un utile di €164 milioni, un Ebita di €400 milioni e ricavi di €5,4 miliardi. Da notare è che Philips ha beneficiato di una minore aliquota fiscale.

Il CEO Frans von Houten ha indicato di attendersi che l'Ebita crescerà nel secondo semestre su base annua a seguito delle misure prese volte a ridurre i costi.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro