OCSE: L'inflazione rallenta ancora, +1,9% a luglio

ocse-linflazione-rallenta-ancora-19-a-luglio
L'inflazione ha rallentato ulteriormente nell'area OCSE. ©360b - Shutterstock

Nella sola zona euro i prezzi al consumo sono aumentati dello 0,4%. Più basso aumento da quasi cinque anni.

CONDIVIDI

L'OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) ha comunicato oggi che l'inflazione è aumentata nella sua area a luglio dell'1,9%, dal 2,1% di giugno.

Il rallentamento è stato causato soprattutto dai prezzi dell'energia che sono cresciuti del 2,3%, contro il +3,1% del mese precedente. I prezzi degli alimentari sono rimasti stabili a +2,1% su anno. L'inflazione "core", ovvero esclusi, alimentari ed energia, è salita dell'1,9% per il terzo mese consecutivo.

Ad eccezione della Francia (stabile a +0,5%), l'inflazione ha rallentato a luglio in tutti i maggiori Paesi industrializzati: +3,4% in Giappone (da +3,6% di giugno), +2,1% in Canada (da +2,4%), +2% negli Stati Uniti (da +2,1%), +1,6% in Gran Bretagna (da +1,9%), +0,8% in Germania (da +1%) e +0,1% in Italia (da +0,3%).

Nella zona euro i prezzi al consumo sono aumentati a luglio dello 0,4%. Si è trattato del più basso aumento dall'ottobre del 2009.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro