etoro

Francia: Tagliate le stime di crescita, no all'austerità

francia-tagliate-le-stime-di-crescita-no-allausterita
La Francia ha tagliato le sue stime di crescita. © Shutterstock

Parigi prevede ora per il 2014 un aumento del PIL dello 0,4% e per il 2015 dell'1%.

Anche la Francia ha tagliato le sue stime di crescita. Parigi prevede ora per il 2014 un aumento del PIL dello 0,4% e per il 2015 dell'1%. Precedentemente il governo francese aveva messo in cantiere un aumento dell'1% per l'anno in corso e dell'1,7% per l'anno successivo. La crescita dovrebbe accelerare successivamente, nel 2016 a +1,7% e nel 2017 a +1,9%.

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € ✅ Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

L'esecutivo transalpino prevede che il deficit si attesterà quest'anno al 4,4% del PIL, l'anno prossimo si ridurrà al 4,3%, nel 2016 scenderà al 3,8% e solo nel 2017 andrà al 2,8%, cioè sotto il tetto del 3% fissato dai trattati europei. In precedenza Parigi si era impegnata a scendere sotto il 3% fin da quest'anno.

Il rapporto tra il debito e il PIL dovrebbe attestarsi quest'anno al 95,3%, per salire al 97,2% nel 2015 e al 98,0% nel 2016. Per il 2017 è previsto un rapporto deficit/PIL al 97,3%.

Nonostante il target di deficit non verrà raggiunto non ci saranno misure aggiuntive. "Nessun ulteriore sforzo sarà richiesto alla Francia, perché il governo - assumendosi la responsabilità di bilancio di rimettere sulla giusta strada il paese - respinge l'austerità", ha dichiarato il ministro delle Finanze, Michel Sapin.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS