etoro

Le borse europee affondano, Shire collassa a Londra

le-borse-europee-affondano-shire-collassa-a-londra
Pioggia di vendite sulle borse europee. © Shutterstock

Londra ha perso il 2,8%, Madrid il 3,6%, Parigi il 3,6%, Francoforte il 2,9% e Zurigo il 2,3%. Male i bancari. LVMH e Danone contengono le perdite.

Tutte le principali borse europee hanno chiuso oggi in deciso ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso il 2,8%, l'IBEX 35 a Madrid il 3,6%, il CAC40 a Parigi il 3,6%, il DAX a Francoforte il 2,9% e lo SMI a Zurigo il 2,3%.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è sceso del 3,6%.

La Borsa di Atene è crollata oggi dopo che Fitch ha lanciato un allarme sulla solidità della banche elleniche. La pioggia di vendite sui titoli greci ha fatto aumentare fortemente il nervosismo sui mercati. A pesare sono stati anche i deboli dati macroeconomici pubblicati oggi negli USA e la notizia di un nuovo caso di ebola in Texas.

Tra i bancari Barclays (GB0031348658) ha perso il 4,4%, Commerzbank (DE0008032004) il 4,6%, Société Générale (FR0000130809) il 5,2% e Banco Santander (ES0113900J37) il 4%.

Il nuovo calo del prezzo del petrolio ha penalizzato i petroliferi. Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) ha perso il 2,8% e Total (FR0000120271) il 4,5%.

Shire (JE00B2QKY057) ha chiuso in ribasso del 21,5%. AbbVie (US00287Y1091) ha annunciato che l'acquisizione del rivale potrebbe saltare dopo che il governo statunitense ha annunciato nuove regole sulla cosiddetta "inversione fiscale". La notizia ha pesato sull'intero settore farmaceutico AstraZeneca (GB0009895292) ha perso il 3,2% e MerckKGaA(DE0006599905) il 2,4%.

LVMH (FR0000121014) ha perso solamente lo 0,2%. La crescita delle vendite del leader mondiale del settore del lusso ha accelerato nel terzo trimestre rispetto al trimestre precedente.

Anche Danone (FR0000120644) ha potuto contenere le perdite (-0,4% a €50,31). I ricavi del gruppo alimentare sono aumentati nel terzo trimestre su base organica del 6,9%. Gli analisti avevano previsto un aumento del 5,8%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS