eToro

Denaro sulle borse europee, Francoforte e Parigi le migliori

denaro-sulle-borse-europee-francoforte-e-parigi-le-migliori
Le borse europee hanno chiuso anche oggi in rialzo. © Shutterstock

Londra ha guadagnato lo 0,3%, Madrid lo 0,8%, Parigi l'1,3%, Francoforte l'1,2% e Zurigo lo 0,5%. Brillano Nokia e Orange. A picco Michelin e Tesco.

Tutte le principali borse europee hanno chiuso anche oggi in rialzo. Il FTSE 100 a Londra ha guadagnato lo 0,3%, l'IBEX 35 a Madrid lo 0,8%, il CAC40 a Parigi l'1,3%, il DAX a Francoforte l'1,2% e lo SMI a Zurigo lo 0,5%.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è salito dell'1,2%.

L'attività economica e la fiducia dei consumatori sono a sorpresa saliti nell'Eurozona. Le borse del Vecchio Continente hanno beneficiato inoltre dei positivi dati macroeconomici e societari pubblicati negli USA.

Nokia (FI0009000681) ha guadagnato il 3,5%. Il gruppo finlandese ha annunciato per il terzo trimestre un utile operativo di €0,09 per azione. Il consensus era di €0,06 per azione.

Orange (FR0000133308) ha guadagnato il 4,6%. Il gruppo telefonico francese ha annunciato per il terzo trimestre ricavi superiori alle attese e confermato i suoi obiettivi per il 2014.

Pernod Ricard (FR0000120693) ha guadagnato il 2,2%. Il produttore di alcolici ha rivisto al rialzo le previsioni sulla crescita del suo utile da attività ricorrenti nell'intero esercizio.

GlaxoSmithKline (GB0009252882) ha guadagnato il 2,5%. Barclays ha alzato il suo rating sul titolo del gruppo farmaceutico da "Equal-weight" ad "Overweight".

Michelin (FR0000121261) ha perso il 4,9%. Il produttore di pneumatici ha rivisto al ribasso le previsioni sui suoi volumi nel 2014.

Tesco (GB0008847096) ha perso il 6,6%. Il gigante del commercio al dettaglio ha avvertito di aver sopravvalutato gli utili del primo semestre più di quanto inizialmente annunciato. Il presidente Richard Broadbent ha dato le dimissioni.

Unilever (NL0000009348) ha perso il 2,7%. Il produttore di beni di consumo ha registrato lo scorso trimestre una crescita organica dei ricavi del 2,1%. Gli analisti avevano previsto una crescita del 3,9%.

Credit Suisse (CH0012138530) ha perso l'1,9%. La banca svizzera ha annunciato una trimestrale migliore delle attese degli analisti ma espresso prudenza sul quarto trimestre.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X