Le borse europee chiudono in rialzo, ad eccezione di Londra

Le borse europee chiudono in rialzo, ad eccezione di Londra
Quasi tutte le principali borse europee hanno chiuso in rialzo. © Shutterstock

Francoforte ha guadagnato lo 0,6%, Zurigo lo 0,8%, Madrid lo 0,8% e Parigi lo 0,2%. Volano i titoli delle compagnie aeree dopo il crollo del petrolio.

CONDIVIDI

Quasi tutte le principali borse europee hanno chiuso oggi in rialzo. Il DAX a Francoforte ha guadagnato lo 0,6%, lo SMI a Zurigo lo 0,8%,  l'IBEX 35 a Madrid lo 0,8% e il CAC40 a Parigi lo 0,2%. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,1%,

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è salito dello 0,6%.

Gli investitori continuano ad attendersi che la BCE allenterà ulteriormente la sua politica monetaria. Mario Draghi ha ribadito oggi, in un intervento al Parlamento finlandese, che l'Eurotower è unanime nel proprio impegno ad utilizzare nuove misure non convenzionali se l'inflazione dovesse rimanere bassa troppo a lungo. A sostenere le borse del Vecchio Continente sono stati inoltre i positivi dati sull'occupazione in Germania.

I titoli delle compagnie aeree hanno preso il volo. Air France-KLM (FR0000031122) ha guadagnato il 4,4%, International Consolidated Airlines (ES0177542018) il 4,8%, Lufthansa (DE0008232125) il 2,9% e easyJet (GB000164199) il 5,7%. Il prezzo del petrolio è andato a picco dopo che l'OPEC ha deciso di mantenere invariato il suo livello di produzione.

Barclays (GB0031348658) ha guadagnato il 2,4%. Goldman Sachs ha alzato il suo rating sul titolo della rivale britannica da "Neutral" a "Buy".

Infineon (DE0006231004) ha perso il 2,4%. Il produttore di semiconduttori ha avvertito di attendersi per il corrente trimestre un calo dei suoi ricavi.

ArcelorMittal (LU0323134006) ha perso l'1,1%. Morgan Stanley ha avviato la copertura sul maggiore produttore al mondo di acciaio con "Underweight".

Remy Cointreau (FR0000130395) ha guadagnato il 2,5%. Il produttore di alcolici ha annunciato per il primo semestre un utile operativo di €102,1 milioni. Gli analisti avevano previsto €89 milioni. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra i petroliferi BP (GB0007980591) ha perso il 2,7%,Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) il 3,7% e Total (FR0000120271) il 4,1%. Il Brent ha perso più di $5 al barile dopo che l'OPEC ha comunicato che non taglierà la sua produzione.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro