Philips: L’utile crolla nel quarto trimestre, tagliati i target per il 2016

Philips (NL0000009538) ha comunicato oggi che il suo utile netto è calato nel quarto trimestre del 2014 del 67,5% a €134 milioni. A pesare sono stati i costi di ristrutturazione ed i problemi della divisione Healthcare.

L’Ebita di Philips è calato nel quarto trimestre del 66,8% a €262 milioni. I ricavi sono aumentati del 2,2% a €6,54 miliardi.

Philips, che vuole scindersi in due parti scoroporando la divisione Lighting, si attende per il 2015 nuovi costi di ristrutturazione per €300-400 milioni. Il conglomerato olandese prevede per quest’anno un miglioramento dei margini ed un aumento dei ricavi ma ha avvertito che non riuscirà a raggiungere i suoi target per il 2016.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borse Europee

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.