etoro

OCSE, primi segnali di svolta nell'Eurozona, migliora la Germania

OCSE, primi segnali di svolta nell'Eurozona, migliora la Germania
Il superindice dell'OCSE è salito leggermente. © Shutterstock

Il superindice dell'OCSE a dicembre a 100,6 punti. L'indicatore per la zona euro è rimasto invariato.

Il superindice dell'OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) è salito a dicembre, rispetto a novembre, da 100,5 a 100,6 punti. L'organizzazione con sede a Parigi osserva che la dinamica della crescita resta stabile a livello globale ma mostra dei primi segnali di svolta positivi nell'Eurozona, specialmente in Germania e Spagna.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Nel Regno Unito e Russia, sola tra le grandi economie emergenti, l'attività si è invece indebolita.

L'indicatore per i Paesi del G7 è rimasto per il quinto mese di fila stabile a 100,3 punti.

Il superindice per la zona euro è rimasto invariato a 100,6 punti. L'indicatore per la Germania è salito da 99,6 a 99,7 punti, quello per l'Italia da 100,9 a 101 punti e quello per la Francia da 100,3 a 100,4 punti.

Il superindice per il Regno Unito è sceso da 100,3 a 100,2 punti. La dinamica di crescita è rimasta stabile negli USA e in Giappone, rispettivamente a 100,4 e a 99,8 punti.

Tra i grandi Paesi emergenti prevale la stabilità in Brasile e in Cina mentre la crescita si consolida in India. Il superindice per la Russia è sceso da 100 a 99,4 punti. Si tratta del più basso livello dall'ottobre del 2013.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS