Grecia: BCE e FMI promuovono a metà la lista di riforme

Grecia: BCE e FMI promuovono a metà la lista di riforme
Il nuovo governo greco ha presentato la sua lista di riforme. © Shutterstock

Le proposte fatte dal governo greco vengono considerate poco concrete. Tuttavia punto di partenza per ulteriori trattative.

La Banca Centrale Europea ritiene che la lista di riforme presentata dalla Grecia sia "un valido punto di partenza" per ulteriori trattative. Tuttavia Mario Draghi si esprime in una lettera inviata all'Eurogruppo anche in modo critico. Come atteso, dato il tempo molto limitato a disposizione, il governo greco non ha fatto proposte concrete su crescita, finanza pubblica e stabilità finanziaria. Draghi avverte inoltre che la Grecia deve "agire tempestivamente" e "desistere da azioni unilaterali".




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Similmente si è espresso il Il Fondo Monetario Internazionale(FMI). Secondo la direttrice, Christine Lagarde, la lista di riforme è "un buon punto di partenza". Tuttavia le proposte sono "nel complesso poco concrete". In particolare non c'è alcun chiaro impegno per quanto riguarda le pensioni e l'IVA. Mancano anche "precise indicazioni" su impegni già presi come per le liberalizzazioni, le privatizzazioni e le riforme dell'apparato amministrativo e del mercato del lavoro. "Consideriamo questi impegni come decisivi per raggiungere gli obiettivi del programma dell'FMI", ha sottolineato Lagarde.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS