Le borse europee aprono deboli

Le borse europee aprono deboli
Le borse europee hanno aperto deboli. © Shutterstock

Vendite sui minerari. Male RWE dopo i conti. Bene HSBC. Vola Credit Suisse.

La maggior parte delle principali borse europee ha aperto oggi in ribasso. A pesare sono i persistenti timori relativi alla situazione della Grecia. L'Eurogruppo ha aumentato la pressione sul governo greco, avvertendo che non ci sarà alcun pagamento di aiuti finchè non sarà raggiunto un accordo sulle riforme e non sarà cominciata la loro messa in atto. Atene ha accetto di riprendere domani i negoziati con l'ex Troika.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

I minerari sono deboli. Anglo American (GB00B1XZS820) Antofagasta (GB0000456144) il I prezzi alla produzione sono calati in Cina a gennaio del 4,8%. Si è trattato del più forte dall'ottobre del 2009.

RWE(DE0007037129) perde l'1,3%. L'utile del gigante elettrico tedesco è calato lo scorso anno del 45%.

HSBC (GB0005405286) guadagna lo 0,8%. Goldman Sachs ha alzato il suo rating sul titolo della rivale a "Buy".

Credit Suisse (CH0012138530) sale del 7,9%. La banca svizzera ha annunciato a sorpresa la sostituzione del suo CEO. Brady Dougan lascerà la sua carica alla fine di giugno. Credit Suisse sarà guidata in futuro da Tidjane Thiam, attualmente il numero uno del gruppo assicurativo britannico Prudential (GB0007099541).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS