Skin ADV

UE con il vento in poppa, per l'italia solo mini ripresa

UE con il vento in poppa, per l'italia solo mini ripresa
L'economia dell'Eurozona dovrebbe salire nel 2015 dell'1,5%. © Shutterstock

La Commissione Europea si attende che il PIL dell'Italia crescerà nel 2015 dello 0,6% contro l'1,5% previsto per l'Eurozona.

La Commissione Europea ha confermato che la crescita economica dell'Italia sarà molto più lenta di quella dell'intera Eurozona. Bruxelles continua ad attendersi che il PIL italiano crescerà quest'anno di solo lo 0,6%. La stima per il 2016 è stata rivista leggermente al rialzo, da +1,3% a +1,4%.

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Nel suo rapporto di primavera la Commissione Europea indica che la fluttuazione degli indicatori fondamentali suggerisce che la ripresa dell'economia italiana sarà solo graduale. A sostenere la crescita sarà quest'anno soprattutto l'export aiutato dal deprezzamento dell'euro. Nel 2016 ci dovrebbe essere un'accelerazione per merito degli investimenti pubblici, finalmente rimessi in moto, e dei consumi, destinati a consolidarsi.

Mentre in Italia si prospetta solo una mini-ripresa, l'intera UE sta beneficiando di "un vento in poppa positivo". La Commissione Europea ha rivisto al rialzo le stime sul PIL della zona euro nel 2015 da +1,3% a +1,5%. La stima per il 2016 è stata confermata a +1,9%.

I differenti tassi di crescita tra l'Italia e l'Eurozona avranno un riscontro sui dati del mercato del lavoro. Il tasso di disoccupazione dovrebbe rimanere nel nostro Paese, sia nel 2015 che nel 2016, stabile al 12,4% (rispetto a 12,8% e 12,6% delle stime d'inverno). La disoccupazione nell'Eurozona è attesa in calo all'11% nel 2015 e al 10,5% nel 2016.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro