etoro

Lagarde non esclude più una Grexit. "Accordo molto improbabile"

Lagarde non esclude più una Grexit.
Christine Lagarde, il numero uno del FMI. ©ID 1974 - Shutterstock

Secondo Lagarde una "Grexit" non significherebbe la fine dell'euro.

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) non esclude più espressamente una "Grexit". La sua direttrice, Christine Lagarde, ha dichiarato al quotidiano tedesco "Frankfurter Allgemeine Zeitung" che "un'uscita della Grecia è una possibilità".

Secondo Lagarde una "Grexit" non sarebbe "una passeggiata", ma non significherebbe la fine dell'euro. "È molto improbabile che raggiungeremo una piena soluzione nei prossimi giorni", ha spiegato. "Il campo da arare - ha aggiunto - è ancora esteso".

Lagarde ha escluso categoricamente lo sblocco di nuovi aiuti del FMI senza il raggiungimento di un accordo. "Abbiamo regole, abbiamo principi. Non ci può essere una verifica approssimativa del programma", ha sottolineato.

In questo modo è praticamente escluso che la Grecia possa ricevere regolarmente l'ultima tranche di aiuti da €7,2 miliardi entro la fine del programma che scade il 30 giugno. Il pagamento dei prestiti presuppone infatti che tutte e tre le istituzioni, FMI, BCE e UE, raggiungano un'intesa con Atene.

Lagarde ha rimarcato che la responsabilità per una permanenza della Grecia nell'Eurozona non è del FMI. Spetterebbe agli europei prendere delle precauzioni se vogliono evitare il rischio un default durante le prossime settimane.

Per Lagarde, se i presupposti fossero adempiuti, i Paesi dell'Eurozona e la BCE potrebbero "dare un pò di ossigeno" ai greci. Il numero uno del FMI ha fatto riferimento specialmente al fondo di emergenza Ela (Emergency Liquidity Assistance) dell'Eurotower a favore delle banche greche.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS