Le borse europee chiudono deboli, male i minerari

Le borse europee chiudono deboli, male i minerari
Le borse europee hanno chiuso deboli. © Shutterstock

Londra ha perso lo 0,5%, Parigi lo 0,1%, Madrid lo 0,1% e Zurigo lo 0,4%. Bene Vivendi. Male Hennes & Mauritz.

CONDIVIDI

La maggior parte delle principali borse europee ha chiuso oggi in ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,5%, il CAC40 a Parigi lo 0,1%, l'IBEX a Madrid lo 0,1% e lo SMI a Zurigo lo 0,4%. Il DAX a Francoforte ha guadagnato meno dello 0,1%.

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è rimasto invariato.

La seduta è stata molto volatile. Le borse del Vecchio Continente hanno cambiato più volte direzione a seconda delle notizie provenienti dalle trattative tra la Grecia ed i suoi creditori. Alla fine anche l'odierno Eurogruppo si è concluso con un nulla di fatto. Un nuovo vertice si terrà ora sabato mattina.

I minerari sono stati particolarmente deboli. Anglo American (GB00B1XZS820) ha perso l'1,3%, BHP Billiton (GB0000566504) il 2,7% e Rio Tinto (GB0007188757) l'1,7%.

L'Oréal (FR0000120321) ha perso lo 0,9%. J.P. Morgan ha tagliato il suo rating sul titolo del primo produttore al mondo di cosmetici da "Overweight" a "Neutral".

Vivendi (FR0000127771) ha guadagnato l'1,8%. Il gruppo francese ha comunicato di aver aumentato la sua quota in Telecom Italia (IT0003497168) al 14,9%.

Hennes & Mauritz (SE0000106270) ha perso il 3,2%. La seconda catena mondiale d'abbigliamento ha aumentato lo scorso trimestre l'utile meno di quanto atteso dagli analisti.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro