Le borse europee prendono fiato, vendite su minerari e petroliferi

Le borse europee prendono fiato, vendite su minerari e petroliferi
Le borse europee hanno chiuso in moderato ribasso. © Shutterstock

Londra ha perso lo 0,3%, Zurigo lo 0,1%, Madrid lo 0,3% e Francoforte lo 0,4%. Brilla Givaudan. A picco Volvo.

CONDIVIDI

Quasi tutte le principali borse europee hanno chiuso oggi in moderato ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,3%, lo SMI a Zurigo lo 0,1%, l'IBEX a Madrid lo 0,3% e il DAX a Francoforte lo 0,4%. Il CAC40 a Parigi ha guadagnato lo 0,1%.

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è sceso dello 0,2%.

Dopo il rally delle scorse sedute è scattata oggi qualche presa di beneficio. Il Bundestag, il parlamento tedesco, ha approvato il nuovo piano di salvataggio della Grecia. La notizia era scontata e non ha potuto dare impulsi al mercato.

Il calo dei prezzi delle materie prime ha penalizzato i minerari ed i petroliferi. Nel settore minerario Randgold Resources (US7523443098) ha perso il 2% e Fresnillo (GB00B2QPKJ12) l'1,6%. Nel settore petrolifero BP (GB0007980591) ha perso l'1,2% e Repsol (ES0173516115) l'1%.

Credit Suisse (CH0012138530) ha perso l'1,6%. Deutsche Bank ha tagliato il suo rating sul titolo della rivale svizzera da "Buy" a "Hold".

Givaudan (CH0010645932) ha guadagnato il 4%. Il primo produttore al mondo di essenze ed aromi ha incrementato a sorpresa l'Ebitda nel primo semestre.

Ericsson (SE0000108656) ha guadagnato il 3,4%. Il gruppo svedese ha annunciato una trimestrale che ha superato nettamente le stime degli analisti. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Volvo (SE0000115446) ha perso il 6,3%. Il costruttore di veicoli pesanti ha avvertito che il mercato statunitense ha probabilmente raggiunto un picco visto che gli ordini hanno registrato un calo.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption