Borse europee: Chiusura negativa, crolla E.ON

Borse europee: Chiusura negativa, crolla E.ON
Le borse europee hanno chiuso negative. © Shutterstock

Londra ha perso l'1,2%, Parigi l'1,5%, Francoforte lo 0,9%, Zurigo l'1,1% e Madrid l'1,8%. Vendite sui minerari. Male Santander e Telefonica.

CONDIVIDI

Tutte le principali borse europee hanno chiuso oggi in ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso l'1,2%, il CAC40 a Parigi l'1,5%, il DAX a Francoforte lo 0,9%, lo SMI a Zurigo l'1,1% e l'IBEX a Madrid l'1,8%.

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è sceso dell'1,5%.

Il nuovo aumento dei posti di lavoro vacanti negli USA ha fatto riaumentare la speculazione su un rialzo dei tassi da parte della Fed nella seduta della prossima settimana. Dalla Cina sono arrivati inoltre nuovi segnali negativi. I prezzi alla produzione sono calati ad agosto del 5,9%. Si è trattato del più forte dal settembre del 2009.

I minerari, che avevano brillato durante le scorse sedute, hanno guidato la lista dei ribassi. Anglo American (GB00B1XZS820) ha perso il 3,5%, BHP Billiton (GB0000566504) il 5,9% e Glencore (JE00B4T3BW64) il 7,8%.

E.ON (DE000ENAG999) ha perso il 7,6%. Il colosso elettrico tedesco ha rinunciato al piano di scorporare le sue attività nel nucleare ed avvertito che chiuderà quest'anno in rosso.

William Morrison (GB0006043169) ha perso il 2,8%. La catena di supermercati ha registrato un calo dell'utile nel primo semestre ed avvertito di attendersi ulteriori costi di ristrutturazione.

Tra i titoli delle compagnie particolarmente esposte sul mercato brasiliano Banco Santander (ES0113900J37) ha perso il 3,3% e Telefónica (ES0178430E18) il 3,6%. S&P ha tagliato il rating del Brasile a "junk", ovvero spazzatura.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro