Skin ADV

OCSE taglia stime crescita globale, preoccupa la debolezza del commercio

OCSE taglia stime crescita globale, preoccupa la debolezza del commercio
L'OCSE ha tagliato le sue stime di crescita globale. © Shutterstock

L'OCSE prevede ora che il PIL globale aumenterà nel 2015 del 2,9%.

L'OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) ha tagliato le sue stime di crescita per l'economia globale a causa del rallentamento delle economie emergenti e del commercio mondiale.

  🔝 CONTO E CARTA GRATUITI – Conto corrente ZERO SPESE con N26 — Carta Conto con IBAN (anche prelievi e bonifici gratuiti)  + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. ✅ Scopri di più sul sito ufficiale >>

  🔝 CONTO E CARTA GRATUITI – Conto corrente ZERO SPESE con N26Carta Conto con IBAN (anche prelievi e bonifici gratuiti)  + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. ✅ Scopri di più sul sito ufficiale >>

L'organizzazione con sede a Parigi prevede ora per il 2015 un aumento del PIL globale del 2,9%, dal +3,1% stimato a giugno. La stima per il 2016 è stata rivista a +3,3% da +3,8%.

“La crescita globale si rafforzerà modestamente nei prossimi due anni, mentre le pressioni inflazionistiche resteranno contenute”, indica l’OCSE, che per il 2017 prevede una crescita del 3,6%.

Catherine Mann, la capo economista dell'OCSE, si è detta preoccupata a causa della debolezza del commercio globale. "Il commercio è un importante indicatore dell'andamento dell'output globale e la sua performance osservata finora nel 2015, è stata associata nel passato a una recessione globale", ha osservato la Mann.

L’indebolimento del commercio mondiale è stato causato soprattutto dal rallentamento in Cina. Tuttavia, dopo le misure di stimolo lanciate da Pechino, l’OCSE ha alzato le sue previsioni per il PIL cinese nel 2015 da +6,7% a +6,8%. Le previsioni per il 2016 sono state confermate a +6,5%, mentre per il 2017 l’OCSE prevede +6,2%.

L'OCSE è particolarmente pessimista per il Brasile. La recessione sarà quest'anno più grave del previsto (previsione: -3,1%) e continuerà nel 2016 (previsione: -1,2%).

Le stime per gli Stati Uniti sono state riviste a +2,4% nel 2015 e +2,5% nel 2016 contro +2% e +2,8% di giugno. Per il 2017 l’OCSE prevede che l’economia statunitense crescerà del 2,4%.

Per la zona euro l'OCSE prevede per quest'anno una crescita dell'1,5% (da +1,4% a giugno), mentre la stima per il 2016 è stata tagliata a +1,8% da +2,1%. Nel 2017 l’Eurozona dovrebbe crescere dell’1,9%.

Migliorate di 0,2 punti percentuali le stime sull'Italia nel 2015 a +0,8%, mentre il 2016 scende a +1,4% da +1,5%. Per il 2017 l’OCSE prevede +1,4%.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Investous

Scopri la semplicità della piattaforma
WEBTRADER di Investous!

Inizia a fare trading con un conto demo gratuito da 100.000$

Ora puoi fare trading sui CFD e nel forex con spread competitivi una leva fino a 1:400*

DEMO GRATUITO