Draghi: La BCE estenderà il QE fino al marzo 2017

Draghi: La BCE estenderà il QE fino al marzo 2017
Mario Draghi, il presidente della BCE. ©miqu77 - Shutterstock

Il QE includerà in futuro anche obbligazioni emesse da regioni ed enti locali. I rendimenti degli asset acquistati verranno reinvestiti.

CONDIVIDI

La BCE ha deciso di estendere il suo programma di acquisti di asset (QE) di sei mesi, ovvero al marzo del 2017. Lo ha detto Mario Draghi in conferenza stampa dopo la riunione del comitato esecutivo dell’Eurotower.

Draghi ha indicato che il QE potrebbe essere esteso ulteriormente se necessario, e includerà in futuro anche obbligazioni emesse da regioni ed enti locali. Il presidente della BCE ha aggiunto che i rendimenti degli asset acquistati verranno reinvestiti "finché necessario" per contribuire al miglioramento della situazione di liquidità.

Draghi ha ribadito che il QE è sufficientemente flessibile in termini di dimensione, composizione o durata. Secondo il banchiere centrale le misure annunciate oggi permetteranno di raggiungere più velocemente i target di inflazione.

Draghi ha avvertito che la crescita "è frenata dal rallentamento dei mercati emergenti e dall'andamento moderato del commercio globale". Tuttavia – ha spiegato Draghi – il forte calo dei prezzi dell’energia “sostiene il potere d’acquisto delle famiglie”.

Lo staff della BCE si attende che il Pil dell'Eurozona crescerà quest’anno dell’1,5%, da +1,4% previsto in precedenza. Le stime per il 2016 sono state confermate a +1,7%, mentre quelle per il 2017 sono state alzate da +1,8% a +1,9%.

Le stime sull’inflazione nel 2015 sono state confermate a +0,1%, quelle per il 2016 sono state tagliate a +1% da +1,1% e quelle per il 2017 a +1,6% da +1,7%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro