Borse europee: Chiusura in netto ribasso, crollano i minerari

Borse europee: Chiusura in netto ribasso, crollano i minerari
Le borse europee hanno chiuso in netto ribasso. © Shutterstock

Londra ha perso il 2%, Parigi l’1,7%, Madrid l’1,5%, Francoforte il 2,3% e Zurigo l’1,9%. Ancora forti vendite sull'auto.

CONDIVIDI

Tutte le principali borse europee hanno chiuso anche oggi in netto ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso il 2%, il CAC40 a Parigi l’1,7%, l'IBEX 35 a Madrid l’1,5%, il DAX a Francoforte il 2,3% e lo SMI a Zurigo l’1,9%.

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è sceso dell’1,7%.

A pesare sono stati anche oggi i timori legati alle crescenti difficoltà della Cina. Le contrattazioni alle borse di Shanghai e Shenzhen sono state oggi sospese per eccesso di ribasso dopo solo mezzora di scambi. A far scattare la pioggia di vendite ha contribuito la decisione della Banca centrale cinese di svalutare ancora lo yuan, una mossa interpretata dai più come un segno di debolezza.

Nel pomeriggio le borse del Vecchio Continente hanno ridotto significativamente le perdite a seguito del rimbalzo del prezzo del petrolio. La Cina ha annunciato inoltre per domani la sospensione del meccanismo di blocco automatico degli scambi. La notizia ha riaumentato la fiducia nelle capacità di Pechino di gestire le turbolenze sui suoi mercati.

I minerari sono andati a picco. Anglo American (GB00B1XZS820) ha perso l’11%, Glencore (JE00B4T3BW64) l’8,3% e Antofagasta (GB0000456144) il 5,3%.

Anche il settore dell’auto ha sofferto in particolar modo. BMW (DE0005190003) ha perso il 3,8%, Daimler (DE0007100000) il 3,8% e Peugeot (FR0000121501) il 2,7%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

UBS (CH0024899483) ha perso il 2,9%. Barclays ha tagliato il suo rating sul titolo della banca svizzera da “Overweight” ad “Equal-weight”.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption