Draghi: Misure BCE efficaci ma anche il 2016 sarà pieno di sfide

Draghi: Misure BCE efficaci ma anche il 2016 sarà pieno di sfide
Mario Draghi, il presidente della BCE. ©miqu77 - Shutterstock

La BCE ha pubblicato oggi il suo rapporto per il 2015.

CONDIVIDI

Le misure straordinarie messe in atto dalla BCE sono state efficaci. Lo afferma Mario Draghi nella prefazione del rapporto dell’Eurotower per il 2015.

Il presidente della BCE indica che le condizioni di finanziamento hanno registrato un considerevole allentamento: “dalla metà del 2014 – si legge nel rapporto - i tassi sui prestiti bancari sono diminuiti di circa 80 punti base nell’area dell’euro, con un effetto di trasmissione equivalente, in circostanze normali, a una riduzione una tantum dei tassi di 100 punti base”.

Anche la crescita e l’inflazione ne hanno beneficiato. Draghi osserva che in base alle valutazioni degli esperti dell’Eurosistema in assenza del programma di acquisto di attività (PAA) l’inflazione sarebbe risultata negativa nel 2015 e sarebbe stata inferiore di oltre mezzo punto percentuale nel 2016 e di circa mezzo punto percentuale nel 2017. Il PAA determinerà inoltre un aumento del Pil dell’area dell’euro di circa 1,5 punti percentuali nel periodo 2015-2018.

Draghi avverte tuttavia che nonostante i risultati raggiunti, il 2016 non sarà meno foriero di sfide per la BCE. Le prospettive per l’economia mondiale sono infatti circondate da incertezza. La BCE deve oltre a ciò fronteggiare persistenti forze disinflazionistiche. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Draghi conclude affermando che “si pongono interrogativi riguardo alla direzione in cui andrà l’Europa e alla sua capacità di tenuta a fronte di nuovi shock”.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption