Borsainside.com

Draghi: Tassi bassi ancora a lungo. BCE alza stime Pil e inflazione 2016

Draghi: Tassi bassi ancora a lungo. BCE alza stime Pil e inflazione 2016
Mario Draghi, il presidente della BCE. ©matthi - Shutterstock

Draghi ha ribadito che anche il quantitative easing potrebbe proseguire, se necessario, oltre la scadenza prevista del marzo 2017.

I tassi d'interesse resteranno bassi per un lungo periodo e sicuramente oltre l'orizzonte temporale dell’allentamento quantitativo. Lo ha detto Mario Draghi in conferenza stampa dopo la riunione del comitato esecutivo della BCE.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Il presidente dell’Eurotower ha ribadito che anche il quantitative easing potrebbe proseguire, se necessario, oltre la scadenza prevista del marzo 2017.

Draghi ha indicato che la ripresa procede gradualmente, ma resta modesta. Per cui le misure di politica monetarie devono essere implementate. La BCE estenderà dall’8 giugno il programma d'acquisto di titoli a quelli emessi dalle aziende, mentre il 22 giugno si terrà la prima asta Tltro (Targeted Long Term Refinancing Operation), le maxi operazioni di finanziamento alle banche condizionate al credito a famiglie e imprese.

Draghi ha ancora una volta fatto appello alla politica a realizzare le riforme, ricordando che gli stimoli monetari adottati dalla BCE da soli non bastano a far ripartire l'Eurozona: ha richiesto in particolare misure per migliorare la produttività.

Intanto lo staff della BCE ha alzato oggi le stime sul Pil della zona euro per il 2016 da +1,4% a +1,6%. La previsione per il 2017 è stata confermata a +1,7%, mentre quella per il 2018 è stata tagliata da +1,8% a +1,7%.

Le stime di inflazione per il 2016 sono state alzate leggermente, da +0,1% a +0,2%. Lo staff della BCE continua ad attendersi per il prossimo anno un’accelerazione all’1,3% e per il 2018 all’1,6%.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS