Brexit: Cameron si dimette, la Borsa di Londra brucia 100 miliardi

Brexit: Cameron si dimette, la Borsa di Londra brucia 100 miliardi
Pioggia di vendite alla Borsa di Londra. © Shutterstock

Il FTSE 100 è sceso fino a 5.788 punti. Crollano i bancari.

CONDIVIDI

Il premier britanico, David Cameron, ha annunciato le dimissioni dopo l’esito del referendum sulla Brexit. Il fronte del “Leave” ha vinto sul “Remain” con quasi il 52% dei voti. Cameron ha spiegato che resterà a Downing Street altri tre mesi, ma che poi sarà necessaria una nuova leadership per guidare i negoziati con l'Unione Europea.

La notizia della Brexit ha scatenato una pioggia di vendite alla Borsa di Londra. Il FTSE 100 è sceso fino a 5.788 punti, dai 6.338 punti di ieri. In pochi minuti sono andati in fumo più di 100 miliardi di sterline. A soffrire maggiormente sono i titoli del settore finanziario. Barclays (GB0031348658) e Lloyds Banking Group (GB0008706128) perdono al momento circa il 25%. La Bank of England ha comunicato poco fa di essere pronta ad intervenire con fondi addizionali di 250 miliardi di sterline per sostenere il mercato.

La sterlina ha recuperato intanto un po’ di terreno. Dopo essere sceso fino a 1,3231 il cambio sterlina-dollaro quota al momento a 1,3816.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro