Borsainside.com

Le borse europee chiudono negative, BP e Shell a due velocità

Le borse europee chiudono negative, BP e Shell a due velocità
Le borse europee hanno chiuso negative. © Shutterstock

Londra ha perso lo 0,5%, Madrid l’1,1%, Parigi lo 0,9%, Francoforte l’1,3% e Zurigo lo 0,9%. Vendite sulle banche. Male Shire.

Tutte le principali borse europee hanno chiuso anche oggi negative. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,5%, l'IBEX 35 a Madrid l’1,1%, il CAC40 a Parigi lo 0,9%, il DAX a Francoforte l’1,3% e lo SMI a Zurigo lo 0,9%.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è sceso dell’1,1%.

Le borse del Vecchio hanno accelerato al ribasso nel pomeriggio. Secondo un sondaggio di Abc News Donald Trump sarebbe ora in vantaggio di un punto percentuale su Hillary Clinton. La notizia ha incrementato fortemente il nervosismo sui mercati.

I bancari hanno sofferto in particolar modo. Deutsche Bank (DE0005140008) ha perso il 3,8%, BNP Paribas (FR0000131104) l’1,5% e UBS (CH0024899483) l’1,8%.

Standard Chartered (GB0004082847) ha perso il 5,4%. La banca britannica ha annunciato per il terzo trimestre un utile prima delle tasse di $458 milioni. Gli analisti avevano previsto $601 milioni.

Shire (JE00B2QKY057) ha perso il 2,6%. Il gruppo farmaceutico ha annunciato per il terzo trimestre ricavi inferiori alle attese degli analisti e indicato che i suoi costi amministrativi sono quasi raddoppiati.

BP (GB0007980591) ha perso il 4,5%. Il gruppo petrolifero britannico ha annunciato per lo scorso trimestre un utile superiore alle attese, la sua produzione è però crollata del 5,9%.

Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) ha guadagnato il 4%. Il secondo maggiore gruppo petrolifero a livello globale ha annunciato una trimestrale che ha battuto nettamente le stime del consensus. La produzione è balzata del 25% a seguito dell’acquisizione di BG Group.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS