Metalli: Chiusura in forte rialzo al LME, prezzo rame +2,5%

Metalli: Chiusura in forte rialzo al LME, prezzo rame +2,5%
Il prezzo del rame ha chiuso in forte rialzo. © Shutterstock

L’alluminio ha guadagnato l’1,6%, il nichel il 5%, il piombo l’1,6%, lo stagno il 3,2% e lo zinco l’1,7%.

CONDIVIDI

Il prezzo del rame ha chiuso oggi al LME (London Metal Exchange) in forte rialzo. Il future a tre mesi ha guadagnato il 2,5% a $5.559 per tonnellata.

Il rally del prezzo del petrolio ha avuto oggi un impatto positivo sull’intero mercato delle materie prime.

Macquarie ha indicato in una nota che al convegno del CESCO (Center for Copper and Mining Studies) a Shanghai ha prevalso un generale ottimismo sulle prospettive del rame. La maggior parte degli operatori cinesi con cui ha parlato la banca d’affari australiana avrebbe detto di aspettarsi per il prossimo anno una crescita della domanda del 3-5%. Anche dai colloqui avuti con gli hedge fund sarebbe emerso un aumento della fiducia nel rame.

I prezzi dei metalli di base hanno beneficiato inoltre oggi dell’indebolimento del dollaro. Dopo il suo recente rally il Dollar Index è risceso fino a 100,79 punti, dai 101,41 punti di venerdì. Un dollaro più debole è un fattore positivo per le materie prime denominate nel biglietto verde, perché le rende meno care per chi possiede altre divise.

Tra gli altri principali metalli l’alluminio ha guadagnato oggi al LME l’1,6% a $1.722, il nichel il 5% a $11.400, il piombo l’1,6% a $2.173, lo stagno il 3,2% a $20.850 e lo zinco l’1,7% a $2.581. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

I principali titoli minerari hanno chiuso oggi positivi al London Stock Exchange (LSE). Anglo American (GB00B1XZS820) ha guadagnato il 3%, Antofagasta (GB0000456144) il 2,3%, BHP Billiton (GB0000566504) lo 0,6%, Glencore (JE00B4T3BW64) il 2,4% e Rio Tinto (GB0007188757) l’1,2%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption