etoro

Prezzi metalli: Il rame allunga, zinco ai massimi da 8 anni e mezzo

Prezzi metalli: Il rame allunga, zinco ai massimi da 8 anni e mezzo
Lo zinco allo stato grezzo. © Shutterstock

Il future a tre mesi sul rame ha guadagnato il 2,2% a $5.868 per tonnellata.

Il prezzo del rame ha chiuso oggi al LME (London Metal Exchange) per la quarta seduta di fila in netto rialzo. Il future a tre mesi ha guadagnato il 2,2% a $5.868 per tonnellata. Si tratta del più alto livello da due settimane.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

La crescente aspettativa di un rafforzamento dell’economia in Cina e negli Stati Uniti sta continuando a spingere gli investitori nei metalli di base. Lo zinco si è apprezzato oggi del 2,1% a $2.725. Nel corso della seduta il future è salito al LME fino a $2.760, ovvero ai massimi dal marzo del 2008. Dopo la chiusura di alcune miniere il mercato del metallo utilizzato nella galvanizzazione dell’acciaio dovrebbe registrare quest’anno un deficit. Dai minimi di gennaio lo zinco ha guadagnato circa il 90% sovraperformando chiaramente gli altri metalli al LME.

L’alluminio ha perso lo 0,4% a $1.771 e il nichel lo 0,2% a $11.580. Il piombo ha guadagnato lo 0,8% a $2.242 e lo stagno lo 0,5% a $21.350.

Quasi tutti i principali titoli minerari hanno chiuso oggi al London Stock Exchange (LSE) in rialzo. Anglo American (GB00B1XZS820) ha guadagnato l’1,3%, Antofagasta (GB0000456144) il 2,6%, Glencore (JE00B4T3BW64) lo 0,9% e Rio Tinto (GB0007188757) lo 0,1%. BHP Billiton (GB0000566504) ha perso lo 0,2%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X