Le borse europee chiudono in progresso con bancari e esportatori

Le borse europee chiudono in progresso con bancari e esportatori
© iStockPhoto

L'euro precipita sotto quota 1,04 dollari. Ancora vendite sui bond. EdF crolla a Parigi dopo profit warning. Lonza soffre a Zurigo.

CONDIVIDI

Tutte le principali borse europee hanno chiuso oggi in progresso. Il FTSE 100 a Londra ha guadagnato lo 0,7%, il CAC40 a Parigi l’1,1%, il DAX a Francoforte l’1,1%, lo SMI a Zurigo lo 0,9% e l'IBEX 35 a Madrid l’1,3%.

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è salito dell’1,2%.

Le borse del Vecchio Continente si sono rafforzate nelle ultime ore di contrattazione grazie al positivo andamento di Wall Street. I solidi dati macroeconomici pubblicati oggi negli USA hanno indicato che la prima economia mondiale è abbastanza forte da poter far fronte ad una stretta monetaria. Sul mercato valutario l’euro ha accelerato al ribasso scendendo sotto quota 1,04 per la prima volta dall’inizio del 2003 (Cambio euro-dollaro precipita sotto quota 1,04. Presto la parità?).

L’indebolimento della moneta unica ha spinto gli esportatori. Airbus (NL0000235190) ha guadagnato il 2,7% e Bayer (DE0005752000) l’1,9%.

I bancari hanno beneficiato del forte aumento dei rendimenti dei bond. Deutsche Bank (DE0005140008) ha guadagnato il 5,4%, BNP Paribas (FR0000131104) il 5,3% e BBVA (ES0113211835) il 2,6%.

Vivendi (FR0000127771) ha guadagnato lo 0,7%. Il gruppo francese ha comunicato di aver aumentato la sua quota in Mediaset (IT0001063210) al 20%.

EdF (FR0010242511) ha perso il 12,7%. Il gigante elettrico ha lanciato un profit warning.

Lonza (CH0013841017) ha perso il 4,6%. Il gruppo chimico svizzero ha annunciato che acquisterà la compagnia statunitense Capsugel per $5,5 miliardi.

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro