Eurozona: L’indice PMI Composite sale ai massimi da quasi sei anni

Eurozona: L’indice PMI Composite sale ai massimi da quasi sei anni
© Shutterstock

Secondo IHS Markit l’economia dell’Eurozona avrebbe cambiato marcia. Migliora sia l'attività nel manifatturiero che nei servizi.

CONDIVIDI

Secondo la stima flash di IHS Markit l'indice PMI Composite per la zona euro è salito a febbraio, rispetto a gennaio, da 54,4 a 56 punti. Si tratta del più alto livello dall’aprile del 2011. Gli economisti avevano previsto un lieve calo a 54,3 punti.

Ricordiamo che un valore superiore a 50 punti segnala una crescita dell'intera attività nella zona euro mentre un valore inferiore indica una contrazione.

L'indice relativo al settore manifatturiero è salito da 55,2 a 55,5 punti. Anche in questo caso si tratta del più alto livello dall’aprile del 2011. Gli esperti avevano atteso un lieve calo a 55 punti.

L'indice relativo al settore dei servizi è salito da 53,7 a 55,6 punti, ovvero ai massimi dal marzo del 2011. Le stime del consensus erano di 53,7 punti. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Secondo IHS Markit l’economia dell’Eurozona avrebbe cambiato marcia a febbraio. “La crescita del PMI flash è stata la maggiore da aprile 2011, ciò significa che, se questa tendenza si protrarrà sino a marzo, nel primo trimestre potrebbe verificarsi una crescita del PIL dello 0,6%”, indica in una nota. “Per di più – aggiunge - a causa dell’aumento dei nuovi ordini e dell’approccio più ottimistico delle aziende circa l’attività dell’anno prossimo, la crescita nei prossimi mesi potrebbe essere ancora più cospicua”.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption