Inflazione più debole del previsto, quali impatti sulla BCE?

Stando agli ultimi attesi aggiornamenti, nel mese di marzo l’inflazione è diminuita a 1,5 per cento dal precedente livello di 2,0 per cento, e dunque su un livello che è ben più debole delle attese. Inoltre, l’inflazione core è tornata indietro a 0,7 per cento da 0,9 per cento, per il livello di un anno fa e per uno dei più bassi di sempre.

Complessivamente, il dato statistico di marzo lascia la stima media per il 2017 a 1,4 per cento da una precedente stima dell’1,7 per cento. Ma con quali effetti sulla BCE, considerato che l’istituto monetario di Mario Draghi ha nell’inflazione un interesse dedicato?

Per il momento, non possiamo che ritenere come i dati di inflazione più deboli del previsto potranno offrire solamente un supporto limitato alla parte meno interventista all’interno del Consiglio BCE. Di fatti, già negli scorsi giorni Coeurè, uno dei membri tendenzialmente più cauti, ha dichiarato come il bilancio dei rischi per la crescita sia ora “circa bilanciato”, con una cautela che è giustificata dai rischi verso il basso per la crescita.

A questo punto, se una simile considerazione giungesse a rivisitazione nel corso del mese di giugno, è possibile che la guidance sui tassi venga modificata e che il riferimento a tassi più bassi venga rimosso. Per il resto, bisognerà avere pazienza: ulteriori variazioni alle guidance sulla “sequenza di uscita”, con contestuale rialzo dei tassi solo dopo la fine degli acquisti, saranno formalizzate dopo l’estate… ammesso che ci siano.

Tra gli altri commenti in tal senso, Knot ha dichiarato che un rialzo del tasso sui depositi a inizio 2018 non sarebbe da escludere, magari insieme all’avvio del tapering. Nowotny e Lautenschlaeger hanno invece affermato che in tempi più brevi si potrebbero dar seguito ad alcune modifiche della guidance, mentre Praet e Smets sembrano essere più cauti.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borse Europee

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.