Sterlina, le tensioni Brexit non si placano

Così come l’euro, anche la sterlina ha chiuso la scorsa settimana con un saldo negativo, sebbene più modesto rispetto alla valuta unica europea, nei confronti della quale si è mantenuta pressoché stabile. Il merito – se così si può dire – è del fatto che la riunione Bank of England di giovedì scorso si è conclusa positivamente per la sterlina, poiché a fronte di un ritocco marginale verso il basso per la crescita economica e verso l’alto per l’inflazione per il 2017, l’attesissimo Inflation Report ha rivisto al rialzo la crescita attesa per il prossimo biennio e al ribasso quella per l’inflazione, andando a tratteggiare uno scenario sicuramente positivo per l’economia britannica, alla luce dei rischi Brexit.

Proprio in tal merito, ricordiamo come le tensioni sul fronte Brexit non si stiano affatto placando, e che il “ministro per la Brexit” David Davis abbia pubblicamente ricordato come l’exit bill (cioè la penale che Londra dovrebbe pagare nei confronti di Bruxelles) e la questione dei confini con l’Irlanda debbano essere affrontati solamente nell’ambito dell’accordo finale, e non possono invece essere preliminari all’apertura dei negoziati sulle relazioni commerciali post-uscita, come invece vuole l’Unione Europea.

Tuttavia, nel breve termine è molto probabile che i toni dello scontro rimangano piuttosto alti, almeno da parte del governo May. L’attuale premier necessita infatti di una prova di forza in vista del clou della campagna elettorale, e del successivo voto dell’8 giugno.

Ancora più sul breve termine, un occhio di attenzione sarà certamente mostrato nei confronti del calendario macroeconomico, con i dati di questa settimana che potrebbero fornire una buona prova di resistenza: focus dunque sui dati di inflazione in uscita domani, quelli sul lavoro in uscita mercoledì, quelli delle vendite al dettaglio in uscita giovedì.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borse Europee

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.