Market mover, i principali eventi al 17 novembre 2017

Dopo una settimana particolarmente povera di spunti macro, arriva una settimana sicuramente più intesa per tutti coloro che seguono con attenzione il calendario fondamentale.

Per fare un po’ di ordine negli eventi di maggiore rilevanza non possiamo che iniziare da quanto avviene all’interno della zona euro, dove uscirà la nuova stima sul PIL del terzo trimestre, che dovrebbe confermare una crescita di 0,6% t/t in Germania (esattamente come nel trimestre precedente), in accelerazione in Italia a 0,5% t/t da 0,3% t/t. La seconda lettura del dato dovrebbe inoltre confermare la crescita dell’Eurozona a 0,6% t/t.

Sui dati nazionali, evidenziamo l’uscita del nuovo indice ZEW, che potrebbe migliorare marginalmente a 17,9 punti contro i precedenti 17 punti, mentre l’inflazione dovrebbe essere confermata in calo di 0,1% all’1,4% nell’Eurozona, di 0,2% in Germania e Italia rispettivamente all’1,6% e all’1,1% ma stabile in Francia all’1,1%. Nell’aggiornamento del mese di novembre è possibile che l’inflazione sia destinata a risalire per effetto del rincaro dei prezzi petroliferi nelle ultime settimane, sebbene a inizio 2017 un effetto statistico sfavorevole dovrebbe contrarre il livello dei prezzi nella maggior parte dei paesi dell’Eurozona.

Se la settimana è piuttosto ricca di spunti per l’area euro, lo stesso si può certamente dire per quanto attiene l’area dollaro. Usciranno infatti le prime indagini del manifatturiero a novembre, che dovrebbero ribadire l’espansione rapida del settore. Tra i dati aggiornati a ottobre, anche quelli sulle vendite al dettaglio, che dovrebbero rallentare significativamente dopo il balzo di settembre, mantenendosi su un trend espansivo.

Usciranno altresì gli aggiornamenti sulla produzione industriale e sui nuovi cantieri residenziali, che dovrebbero essere in forte rialzo, mentre gli indici di prezzo dovrebbero restare in aumento contenuto, con il CPI core in rialzo di 0,1% m/m. Sul fronte politico, occhi aperti sui lavori della riforma tributaria…

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borse Europee

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.