Borsainside.com

Quotazioni euro in calo dopo fallimento formazione governo Merkel

merkel

Merkel minaccia nuove elezioni e l'euro risente dell'incertezza politica tedesca.

L’euro ha aperto l’attuale settimana con una prestazione di calo, evidentemente penalizzato dal fallimento dei negoziati per formare un governo di coalizione in Germania.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Di fatti, dopo il ritiro dei liberali di FDP dal tavolo negoziale, la cancelliera uscente (e rientrante?) Merkel ha dichiarato di preferire nuove elezioni a un governo di minoranza: un simile impulso è però stato parzialmente fermato dall’intento del presidente Steinmeier, che ha richiamato le parti a riprendere i negoziati.

L’euro ha poi tentato un recupero nel corso delle ore successive, ma non è comunque riuscito a mantenere tali livelli, tornando in prossimità dei minimi già toccati nella notte di ieri. Ad ogni modo, la flessione delle quotazioni della valuta unica europea potrebbe giungere presto a una fase d’arresto: se infatti l’incertezza politica in Germania è il fattore che sta provocando la correzione dell'euro, è anche vero che la retorica della BCE può contribuire, almeno in parte, a contenerne i movimenti.

Negli scorsi giorni Draghi ha infatti ribadito che a fronte di una crescita economica robusta e diffusa in tutta l’area, l’inflazione continuare a fare fatica a reimmettersi sul sentiero di risalita a target. Draghi ha poi aggiunto che il rischio geopolitico a livello internazionale ed eventuali delusioni di policy all’estero (sostanzialmente, il riferimento sembra essere al caso in cui la Fed dovesse alzare i tassi meno del previsto) potrebbero provocare una restrizione indesiderata delle condizioni finanziarie nell’area euro, dove il riferimento è quello di un apprezzamento eccessivo della valuta unica come riflesso non di migliorate condizioni nell’area, bensì di peggiorate condizioni altrove.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS