Azioni da comprare a gennaio 2018 secondo SocGen

trading

Qualche spunto di investimento dagli analisti di Societe Generale per la prima parte di 2018.

CONDIVIDI

Gli analisti di Societe Generale hanno compiuto nuovi interessanti valutazioni sul merito di alcune delle principali società quotate nei mercati azionari del vecchio Continente, e hanno offerto diversi margini di intervento nei confronti di chi vuole seguire una strategia di stockpicking, come effettuato dall'istituto finanziario.

Abbiamo dunque tratto spunto da questa osservazione per poter condividere 5 azioni che secondo SocGen potrebbe essere il caso di comprare. Vediamole insieme, con relative motivazioni.

Eni

Per motivi di vicinanza territoriale non possiamo che cominciare con Eni. Il target price del gruppo petrolifero guidato da Claudio Descalzi è pari a 16 euro, con total return a un anno del 20%. I risultati raggiunti dai nuovi sviluppi in Messico e altre motivazioni di merito sulla strategia del top management sembrano dare la giusta fiducia sull'investimento azionario. La prestazione del titolo (che capitalizza oltre 50 miliardi di euro) dovrebbe chiudersi con il segno negativo nel 2017, ma essere pronto al rilancio nel 2018.

Thyssenkrupp

La società mineraria ha un target price confermato a 30,8 euro, con total return del 35,8% a un anno. Il titolo è oggi scambiato 13 volte l'utile stimato nel 2018 (l'esercizio è iniziato il 1 ottobre 2017, e si concluderà il 30 settembre 2018) e 11,4 volte quello del 2019. Il rendimento della cedola è 1,3% nel 2018 e 1,7% nel 2019.

Schneider

La compagnia francese Schneider, specializzata nel settore digitale, ha un target price di 85 euro, quasi superiore del 20% rispetto alle quotazioni attuali. Il titolo tratta a sconto rispetto alla media e, secondo gli analisti SocGen, una simile situazione non sarebbe giustificata dalle buone prospettive dell'azienda. Il dividend yield è del 3,1% nel 2017 e del 3,3% nel 2018.

Standard Life Aberdeen

La compagnia di asset management Standard Life Aberdeen ha un target price di 485 pence, con total return a 12 mesi pari al 21,3%. Il rating buy sembra essere giustiicato dal fatto che la ssocietà ha saputo resistere piuttosto bene alle condizioni avverse dei mercati, e ha ancora dei margini dai tagli dei costi. Rendimento della cedola più che soddisfacente (tra il 5% e il 5,5% nel 2017/18).

Altran Technologies

Concludiamo infine con Altran Technologies, società impegnata nel comparto information technology, con rating buy e target price di 22 euro, con total return del 47%. La strategia viene definita efficace dagli analisti SocGen, e utile per poter migliorare la situazione finanziaria dell'azienda e renderla così più competitiva. Potenziale di crescita vasto (oltre il 45% rispetto alle quotazioni attuali).

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro