Borsainside.com

Riunione BCE 16 luglio 2020: come è andata? Commenti analisti a discorso Lagarde

Riunione BCE oggi 16 luglio: previsioni su tassi e discorso Lagarde
© Shutterstock

Tutto come nelle previsioni a Francoforte: i tassi BCE restano ai livelli attuali, confermati anche durata e entità degli stimoli monetari

Il board della Banca Centrale Europea è stato l'evento clou dell'agenda macro di oggi 16 luglio. La BCE, al termine della riunione mensile, ha deciso di confermare i tassi di riferimento al livello attuale, ribadendo anche entità e durata degli stimoli monetari. 




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Di seguito un sunto aggiornato con le principali decisioni della BCE:

  • Confermati a zero i tassi di riferimento mentre quello sui depositi restano negativi e pari al -0,5 per cento. La BCE ha precisato che i tassi resteranno a questi livelli almeno fino a quando l'inflazione resterà vicina ma sotto il livello del 2 per cento
  • Confermato il Pandemic Emergency Purchase Programme (PEPP) da 1.350 miliardi di euro che era stato incrementato di 600 miliardi al termine del board dello scorso giugno
  • Il programma di acquisto di titoli sia privati che pubblici andrà avanti "almeno fino alla fine del giugno 2021" e  non terminerà fino a quando la BCE non considererà terminata la crisi attuale.
  • La BCE "reinvestirà i pagamenti principali dei titoli in scadenza acquistati nell'ambito del PEPP almeno fino alla fine del 2022".
  • Ad ogni modo la BCE si riserva il diritto di procedre con la modifica delle sue scelte monetarie se ce ne fosse bisogno.

Discorso Lagarde luglio 2020

Poche le sorprese arrivate dalla conferenza stampa della governatrice della BCE Lagarde. La numero uno dell'EuroTower nel corso del suo discorso ha evidenziato che l'attività economica ha registrato una ripresa nel bimestre maggio-giugno anche se il PIL del secondo trimestre resterà in forte contrazione. Riferendosi poi agli scenari economici la governatrice ha ipotizzato una ripresa a partire dal terzo trimestre del 2020 anche se allo stato attuale dei fatti risulta difficile ipotizzare quale la portata del rimbalzo.

Riferendosi poi alle prossime mosse della Banca Centrale Europea, la Lagarde ha dichiarato che a settembre avrà inizio la revisione della strategia che poi terminerà nel 2021. E' stata questa la sola novità presente nel discorso della Lagarde. Per il resto ci sono stati una serie di riferimenti al programma TLTRO e allo strumento PEPP senza però aggiunta di elementi nuovi. 

Riunione BCE luglio 2020: effetti su Forex e Borse

L'assenza di novità spiega il perchè la riunione della BCE di oggi non abbia avuto effetti nè sul Forex (cambio Euro Dollaro) nè sull'andamento delle borse. Per quello che riguarda le valute, il cambio Euro Dollaro è rimasto in area 1,14 mentre, in relazione ai mercati, il Ftse Mib si è confermato in area 20300 punti, praticamente in linea con l'andamento di questa mattina. 

Nonostante i deboli effetti, comunque, anche il board BCE di luglio 2020 è stato un'occasione per fare trading attraverso i CFD su cambi e indici. A tal riguardo ricordo che per investire su indici e valute da una sola piattaforma c'è uno strumento a disposizione di tutti: il CFD Trading.

Se vuoi provare ad operare con il CFD Trading su tantissimi mercati apri un conto demo con un broker autorizzato. Ad esempio puoi scegliere eToro (leggi qui la recensione) che ti mette a disposizione 100.000 euro virtuali per imparare ad investire attraverso i CFD senza correre il rischio di perdere soldi veri.

Prova il Trading CFD : demo gratis eToro da 100.000€ >>> clicca qui

Riunione BCE 16 luglio 2020: commenti degli analisti

Come di consueto, al termine della riunione della BCE, banche d'affari e analisti hanno fornito la loro valutazione sull'esito dell'incontro. Di seguito alcuni giudizi espressi dagli esperti:

Secondo Oliver Blackbourn, Multi-Asset Portfolio Manager di Janus Henderson Investors, la bnaca Centrale Europea è arrivata al limite della sua capacità di dare sostegno alle economie dell'area Euro attraverso innovazioni di tipo monetario. 
Arrivati a questo punto, ha affermato l'analista, il possibile rilancio "concreto sull'Europa dipenderà dalle decisioni prese in merito alle dimensioni e alla portata del Recovery Fund dell'UE". In particolare, un rapido accordo a livello europeo su un pacchetto di sostegno "aiuterebbe molto di più l'economia dell'Eurozona di quanto non possa fare ora la BCE". Probabilmente l'EuroTower è consapevole di tutto questo ed è quindi probabile che la banca centrale adotti "una linea di condotta costante, incrementando l'acquisto di asset in base a quanto riterrà opportuno". Insomma la BCE ha fatto e dato tanto ma adesso deve scendere in campo l'Europa politica adottando quelle misure che possono essere decisive per la ripresa. 

Secondo Filippo Diodovich, senior strategist di IG Italia, l'esito della riunione della BCE era scontato ma dalla conferenza stampa della Lagarde sono arrivati alcuni spunti molto interessanti.

La governatrice della Federal Reserve ha messo in evidenza che il punto più basso è stato raggiunto nel mese di aprile mentre a maggio ea giugno si è assistito ad un leggero recupero. Considerando che la pressione dell'inflazione continua ad essere molto bassa, non è da escudre che possano essere necessri altri stimoli monetari. Proprio in questo contesto è maturata la decisione di confermare il piano PEPP fino a giugno 2021. Ovviamente la Lagarde ha ricordato che il PEPP è un piano flessibile sia per quello che riguarda le tempistihce degli acquisti che per quanto concerne tipologie di asset comprati e giurisdizione degli asset stessi. 

IG non esclude che il piano PEPP possa essere anche aumentato nei prossimi mesi. Questo perchè il piano si poggia sulla previsione di una seconda seconda ondata di contagi che dovrebbe verificarsi in autunno. Essendo questa l'ipotesi base non è da escludere che entro la fine dell'anno possa esseeci un aumento di 350-500 miliardi di euro del programma.

Secondo Peter Allen Goves, European Interest Rate Strategist di MFS IM, la Lagarde ieri è stata molto chiara sul fatto che la Banca Centrale Europea è pronta ad affrontare la frammentazione del mercato. L'analista ha ricordato che la flessibilità del PEPP era stata usata per ridurre una eventuale stretta delle condizioni finanziarie. Per quello che riguarda il Recovery Fund la Lagarde ha espresso il suo auspicio che il piano venga attuato. Questo elemento induce a pensare che la Lagarde sia in possesso di informazioni sul fatto che l'accordo sul Recovery Fund tra i paesi europei sia ancora lontano. 

Per finire secondo Edoardo Fusco Femiano, analista di eToro, dalla Lagarde, come era prevedibile, c'è stato una sorta di no show. Come era nelle attese, la Banca Centrale Europea ha passato la palla al Consiglio Europeo, limitandosi a mettere in evidenza la necessità di adottare "specifiche politiche fiscali per contenere la recessione in atto".

Secondo l'analista di eToro, l'economia europea, in questa fase, beneficia del rimbalzo di alcuni indicatori di sentiment e della conferma di tassi di interesse estremamente bassi. Nonostante questo, però, il Next Generation Recovery Fund è ancora molto vago nei suoi connotati e questo mette l'Europa in una posizione di svantaggio rispetto agli Usa dove invece i piani di rilancio sono già attivi. Ovviamente tutto questo non stupisce visto che l'Europa politica è solo un abbozzo. 

Tassi BCE previsioni riunione 16 luglio 2020

In questo articolo sono riportate sia le previsioni sulle decisioni sui tassi BCE che le indicazioni su quelli che potrebbero essere i contenuti del discorso della Lagarde che, come di consueto, si terrà a partire dalle 14,30.

L'indice che più di tutti potrebbe essere condizionato dalle decisioni della riunione BCE di oggi 16 luglio è l'EuroStoxx 50 (grafico in  basso) ossia il paniere di riferimento azionario a livello europeo. 

Logicamente novità su tassi BCE e indicazioni del discorso della Lagarde potrebbero anche impattare sulle singole borse europee compresa la nostra Piazza Affari. 

Per finire gli effetti della riunione BCE di oggi 16 luglio si potrebbero vedere anche sul Forex. In questo caso da tenere sotto controllo è il cambio Euro Dollaro.

Insomma, come sempre avviene, il summit della BCE è una grande occasione di visibilità per molti mercati.

Tassi BCE previsioni riunione 16 luglio 2020 

Quali saranno le decisioni della Banca Centrale Europea sui tassi nella riunione di oggi 16 luglio? E' questa la domanda che tutti i traders si pongono questa mattina in vista della pubblicazione della comunicazioni BCE che, come di consueto, avverrà alle 13,45. Ebbene secondo tutti gli analisti non ci dovrebbero essere novità per quello che riguarda i tassi di riferimento. Il costo del denaro dovrebbe quindi restare al livello attuale. 

Tecnicamente quanto dal meeting di una banca centrale non sono attese novità sui tassi, si afferma che si tratta di un non evento. Attenzione, però, perchè il fatto che tutto deponga per la conferma dei tassi BCE al livello attuale non significa che non ci possano essere novità su altre questioni.

Conferenza stampa Lagarde oggi 16 luglio: previsioni

Per quello che riguarda i contenuti della conferenza stampa della Lagarde (diretta a partire dalle 14,30), le previsioni sono meno univoche. Come messo in evidenza da Peter Allen Goves, European Interest Rate Strategist di MFS Investment Management, i recenti commenti di alcuni funzionari del Consiglio direttivo della BCE sembrano andare in direzioni contrastanti.

E' da escludere, hanno evidenziato gli analisti, che nella conferenza stampa di oggi la Lagarde possa assumere una posizione meno da colomba, tuttavia un maggiore incoraggiamento sugli svilouppi della situazione potrà essere inteprestato positivamente dal mercato.

Non è da escludere che sia in sede di conferenza stampa che nel corso del board possano esserci riferimenti ai  recenti progressi in merito alla sentenza della Corte costituzionale tedesca. A tal riguardo la Lagarde dovrebbe confermare che la posizione della BCE in merito è stato giudicata legittima chiudendo così, almeno per ora, la questione. 

E per quello che riguarda il Recovery Fund? Secondo l'analista è molto probabile che alla fine possa passare il disegno a suo tempo proposto dalla Commissione europea. Il Recovery Fund non è una questione che interessa la BCE tuttavia, stando alle previsioni, non è da escludere che nel discorso della Lagarde di oggi possano esserci stimoli ad approvare il piano che sarebbe un  segnale, simbolico ma anche pratico, di accelerazione verso l'integrazione fiscale nell'UE.

Un'ipotesi simile potrebbe essere un'occasione per operare con il CFD Trading. A tal riguardo ricordo l'importanza di usare solo broker affidabili come ad esempio Plus500 (clicca qui per leggere la recensione). Plus500 ti offre il conto demo per imparare a fare trading su tanti mercati attraverso i CFD. 

Demo gratis Plus500 per imparare a fare Forex Trading>>>clicca qui

Ad indurre a pensare che la riunione BCE di oggi 16 luglio si possa tradurre in un non evento ci sono anche le recenti dichiarazioni della stessa Lagarde al Financial Times. Nel corso di una intervista la governatrice ha affermato che è stato fatto così tanto da poter ora prendere il lusso di attendere i dati economici in arrivo per procedere ad una loro valutazione. Secondo la Lagarde, inoltre, le misure adotatte, a più riprese, contro il coronavirus hanno dimostrato di essere efficaci e quindi, almeno nel breve termine, non sarà necessario varare altri provvedimenti.

Insomma se la stessa governatrice invita a non attendersi nulla di realmente nuovo dalla riunione BCE di oggi,  è il caso di mantenere una certa prudenza nella propria strategia operativa. 

Riunione BCE oggi 16 luglio: previsioni analisti 

Tanti i pareri degli analisti che stanno circolando nelle ultime ore in merito alle decisioni che la Banca Centrale Europea adotterà nel board di oggi. Ecco alcuni pareri.

Gilles Moëc di AXA Investments Managers ha ricordato che nelle ultime settimane alcuni membri del Consiglio hanno aperto la porta alal possibilità che la BCE non debba per forza spendere tutte le risorse messe in campo all'inizi della crisi. Secondo l'analista considerando che negli ultimi anni gli acquisti di bond da parte della BCE si sono ridotti, non è da escludere che, durante la conferenza stampa della Lagarde, possano arrivare domande su questa questione. 

Franck Dixmier, responsabile di Global Fixed Income Investments di Allianz Global Investors, è convinto che la BCE e la Lagarde ribadiranno l'impegno a fare tutto quello che è necessario per l'economia dell'area Euro. L'analista ritiene che la BCE riaffermerà la "posizione accomodante che ha assunto finora in risposta alla pandemia di coronavirus". Alla luce di di questa consapevolezza, i mercati dovrebbe continuare a mantenere un andamento tranquillo come dimostra, tra l'altro, l'andamento di Borsa Italiana oggi 16 luglio

Pedro del Pozo, direttore degli investimenti finanziari di Mutualidad de la Abogacía, ritiene che sarà molto interessante capire se la BCE lancerà oggi delle indicazioni sul futuro. Per l'esperto, l'interventismo monetario che la BCE ha tenuto nel corso della pandemia, è stato determinante. 

Garcia Mellado, manager a reddito fisso di A&G Private Banking, ha evidenziato che il vero tema di interesse sarà il discorso della Lagarde. L'analista ha ricordato che la governatrice della BCE non ha ancora preso posizione su quelli che saranno gli interventi futuri. "speriamo che dia ancora una volta un tono colposo al suo discorso, come ha fatto negli ultimi incontri" ha affermato Mellado. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS