Banca MPS chiude il 2011 in rosso di 4,69 miliardi, pesano svalutazioni

Il mergine di interesse della banca senese è calato lo scorso anno del 2,4%.

CONDIVIDI
Banca MPS (IT0001334587) ha annunciato oggi di aver chiuso il 2011 in rosso di €4,69 miliardi. La banca senese indica in una nota che a fine anno la verifica della congruità del valore degli avviamenti iscritti in bilancio ha richiesto la necessità di effettuare svalutazioni complessive per circa €4,51 miliardi, di cui €4,25 miliardi per avviamenti; €222 milioni netti di intangibili da PPA (Purchase Price Allocation); €35 milioni di svalutazioni della partecipazione in AM Holding. Banca MPS spiega: "Le ragioni che hanno determinato la necessità di rettificare il valore degli avviamenti sono riconducibili principalmente al nuovo scenario macro economico, che sconta la crisi del debito sovrano, alle tensioni sui principali mercati finanziari ed alla persistente incertezza circa la ripresa dell'economia mondiale". Per effetto delle dinamiche sopra descritte, il risultato operativo netto è stato di €541 milioni, in calo del 42,8% rispetto al 2010. Il margine di interesse è sceso del 2,4% a circa €3,5 miliardi. Per quanto riguarda i coefficienti patrimoniali il Tier I ratio era a fine 2011 all'11,1% rispetto all'8,4% del 2010 grazie all'aumento di capitale e alle operazioni di capital management.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption