Borse europee: Chiusura in ribasso, forti vendite su banche e auto

Londra ha perso lo 0,5%, Francoforte l'1,9%, Parigi l'1,9%, Milano il 2,5%, Madrid il 3,1% e Zurigo lo 0,3%.

CONDIVIDI
Tutte le principali borse europee hanno chiuso oggi in ribasso. Il FTSE MIB a Londra ha perso lo 0,5%, il DAX a Francoforte l'1,9%, il CAC40 a Parigi l'1,9%, il FTSE MIB a Milano il 2,5%, l'IBEX 35 a Madrid il 3,1% e lo SMI a Zurigo lo 0,3%.
Gli investitori restano scettici sulle capacità della zona euro di superare la crisi del debito. Jutta Urpilainen, il ministro delle finanze della Finlandia, ha dichiarato oggi che il suo Paese preferisce lasciare la moneta unica alla prospettiva di pagare i debiti dei partner europei. I rendimenti dei titoli decennali spagnoli sono tornati oggi al di sopra del 7%. Il superamento di questa soglia aveva costretto Grecia, Irlanda e Portogallo a chiedere un piano di salvataggio. Nel pomeriggio le borse europee hanno aumentato le loro perdite. Gli USA hanno creato a giugno meno posti di lavoro di quanto atteso dagli economisti. Christine Lagarde, la presidente dell'FMI, aveva in precedenza avvertito che le prospettive di crescita a livello globale sono diventate "più preoccupanti".
I bancari sono andati anche oggi a picco. Barclays (GB0031348658) ha perso il 2,1%, Deutsche Bank (DE0005140008) il 4,7%, Société Générale (FR0000130809) il 5,7%, UniCredit (IT0000064854) il 5,4%, BBVA (ES0113211835) il 5,1% e UBS (CH0024899483) il 2,9%.
Forti vendite anche sul settore dell'auto. Peugeot (FR0000121501) ha perso il 7,7%. Il gruppo francese ha annunciato oggi che nel primo semestre del 2012 le sue vendite sono calate del 13% a circa 1,62 milioni di veicoli. BMW (DE0005190003) ha perso il 4,6%. Morgan Stanley ha tagliato il suo rating su BMW da "Overweight" ad "Equal-weight".
Air France-KLM (FR0000031122) ha guadagnato il 4,4%. La compagnia aerea ha aumentato a giugno il suo traffico del 4,6% ed ha raggiunto un accordo con i sindacati sui tagli al personale.
Arkema (FR0010313833) ha guadagnato il 10,8%. Secondo il blog "Alphaville" del "Financial Times" l'azienda chimica francese sarebbe nel mirino di alcune grandi rivali.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption