Borse europee deboli a metà seduta

Vendite sui bancari e sui petroliferi. Adidas e Metro sostengono Francoforte. Vola Actelion.

CONDIVIDI
Le borse europee si sono indebolite. Attualmente quasi tutti i principali indici sono in rosso. Il DAX a Francoforte sale di meno dello 0,1%. La seduta è stata finora volatile. I volumi di scambio sono bassi prima della giornata festiva di domani. A pesare sono ancora una volta i timori relativi alla situazione della Spagna. L'economia spagnola è tornata ufficialmente in recessione. L'INE (Instituto Nacional de Estadística) ha comunicato oggi che in base alle sue stime preliminari il PIL è calato nel primo trimestre di quest'anno dello 0,3%. Anche nel trimestre precedente il PIL si era attestato a -0,3%. S&P ha tagliato inoltre il rating di 11 banche spagnole. L'IBEX 35 scende al momento a Madrid dello 0,9%.
Tra i bancari Barclays (GB0031348658) perde lo 0,7%, BNP Paribas (FR0000131104) lo 0,5% e Banco Santander (ES0113900J37) lo 0,5%. Vendite anche sui petroliferi. BP (GB0007980591) perde lo 0,9% e Total (FR0000120271) l'1,7%.
Adidas
(DE0005003404) guadagna il 5,3%. La seconda impresa al mondo dell'abbigliamento sportivo ha pubblicato una trimestrale migliore delle attese degli analisti ed alzato le sue previsioni per il 2012.
Metro (DE0007257503) sale del 3,5%. Le vendite al dettaglio sono aumentate a marzo in Germania dello 0,8%. Si è trattato del più forte aumento dal giugno del 2011.
Anheuser-Busch InBev
(BE0003793107)
perde il 2,3%. Il primo produttore al mondo di birra ha annunciato dei risultati per il primo trimestre leggermente inferiori alle stime degli analisti.
Actelion
(CH0010532478) vola a Zurigo. L'impresa biotech svizzera ha annunciato che il macitentan per il trattamento dell'ipertensione arteriosa polmonare ha raggiunto in uno studio clinico di Fase III l'obiettivo primario.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption