Borse europee deboli a metà seduta, salgono solo Madrid e Milano

Male i minerari ed i petroliferi. In ripresa la maggior parte dei bancari. Bene Lafarge e Swiss Re.

CONDIVIDI
La maggior parte delle principali borse europee scendono a metà seduta. Al momento salgono solo Madrid e Milano. Sul mercato domina la prudenza in vista dell'importante rapporto sull'occupazione negli USA che verrà pubblicato nel primo pomeriggio (in Italia). Intanto i dati pubblicati oggi in Europa hanno segnalato che le condizioni dell'economia stanno continuando a peggiorare. L'indice PMI Composite è calato nella zona euro ad aprile più di quanto indicato dalla stima flash. L'indice relativo al settore dei servizi è affondato rispetto a marzo da 49,2 punti a 46,9 punti.
I minerari ed i petroliferi soffrono in particolar modo a causa del forte calo dei prezzi delle materie prime. Nel settore minerario Anglo American (GB00B1XZS820) perde il 2,5% e Rio Tinto (GB0007188757) il 3,1%. Nel settore petrolifero BP (GB0007980591) perde l'1,4% e BG Group (GB0008762899) il 3%.
Royal Bank of Scotland (GB0006764012) sale del 2,5%. La banca britannica ha aumentato lo scorso trimestre l'utile operativo più di quanto atteso dagli analisti. Dopo una debole apertura la maggior parte degli altri bancari è passata in positivo. BNP Paribas (FR0000131104) guadagna l'1,4%, Banco Santander (ES0113900J37) il 2,5% e Deutsche Bank (DE0005140008) l'1%.
Lafarge (FR0000120537) guadagna il 2,6%. Il primo produttore al mondo di cemento ha annunciato una trimestrale che ha sorpreso positivamente gli investitori.
Swiss Re
(CH0012332372) guadagna l'1,6%. Il gigante delle riassicurazioni è tornato nel primo trimestre all'utile.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption